Anthilia Donnafugata 2021

L'Anthilia è un vino bianco fresco siciliano, blend di uve Catarratto e vitigni autoctoni locali, che esprime una luminosa voglia di mare e libertà. Sentori freschi di frutta e fiori, accompagnati da note fragranti. Minerale, persistente e freschissimo in bocca

9,50 € 11,50 € - 17%
Disponibilità immediata

Caratteristiche

Denominazione

Sicilia DOC

Vitigni

Catarratto, piccola percentuale di vitigni autoctoni

Tipologia

Vini Bianchi

Regione

Sicilia (Italia)

Gradazione alcolica

12.5%

Formato

Bottiglia 75 cl

Vigneti

Allevati a controspalliera, siti a 200 - 600 metri sopra il livello del mare su suoli franco-argillosi

Vinificazione

Fermentazione alcolica in acciaio

Affinamento

2 mesi in vasche di acciaio, 2 mesi in bottiglia

Note aggiuntive

Contiene solfiti

Premi e riconoscimenti

Luca Maroni
2020
92 / 100
James Suckling
2019
91 / 100

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
8°-10°C
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini bianchi leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Quando bere

Subito Giovani

Perfetto da bere subito

DESCRIZIONE DEL VINO BIANCO ANTHILIA DONNAFUGATA 2021

L’Anthilia di Donnafugata è un vino bianco luminoso, il primo concepito dalla storica cantina siciliana, che ha rivoluzionato il panorama locale proponendo a livello mondiale grandissimi vini. Il nome evoca quello dato in epoca romana alla città di Entella in cima alla Rocca, località in cui nasce questo vino e che rispecchia il territorio da cui trae origine. L’antico appellativo con cui ancora oggi molti appassionati del settore identificano queste zone.

L’Anthilia è in linea con l’idea di Donnafugata di comunicare i colori e la luminosità della Sicilia agli occhi ma anche al palato di chi assaggia questi sublimi vini. I vitigni di Catarratto e altri autoctoni della zona sono situati tra i 200 e i 600 metri sopra il livello del mare su terreni franco-argillosi. Il vino nasce da un’attenta cernita manuale delle uve, poi selezionate nuovamente in cantina grazie alle ultime innovazioni a riguardo, a cui segue una fermentazione a temperatura controllata in vasche di acciaio. L’affinamento è svolto sempre in acciaio per 2 mesi e successivamente 2 mesi in bottiglia.

Alla vista è caldo con il suo giallo paglierino brillante. Voglia di mare e libertà. Al naso esprime sensazioni fresche di frutta bianca, agrumi e fiori di mandorla. Al palato è minerale, armonico, freschissimo e persistente. Si sa imporre. Un vino da condividere, un vino che rende leggere le giornate.

Colore Giallo paglierino brillante

Profumo Fresco, fragrante, fiori di mandorla uniti a sentori di limone, pesca tabacchiera e agrumi vari

Gusto Minerale, armonico, di luminosa freschezza e persistenza

produttore: Donnafugata

Anno fondazione
1983
Ettari vitati
410
Enologo
Antonio Rallo
Indirizzo
Donnafugata Cantine Storiche, Via Sebastiano Lipari, 18 - 91025 Marsala (TP)

Perfetto da bere con

  • Stuzzichini
  • Zuppa di pesce in bianco
  • Tartare di pesce
  • Pesce e crostacei al vapore
  • Pasta al pesce in bianco