Chateau Le Puy

La cantina antichissima della famiglia Amoreau: vini e innovazioni dal 1610

Chateau Le Puy è una cantina dalle origini lontanissime: se ne ha notizia già fin dal 1610. Da secoli Chateau Le Puy è  gestita dalla famiglia Amoreau e ogni generazione, accumulando le conoscenze e le esperienze della generazioni che l'hanno preceduta, ha apportato sempre nuovi metodi e miglioramenti, pur rimanendo assolutamente fedele alle tradizioni della famiglia e al rispetto del terroir.

Nel 1921 Jean Amoreau adottava l’egrappage cioè la meticolosa eliminazione del graspo e di tutti i peduncoli, per ottenere un vino che non avesse sapori erbacei o amari. Nel 1934 Robert ritornava al procedimento di produzione del vino alla sua forma originaria del "chapeau immergé" o "estrazione forzata". Forti della gloriosa tradizione familiare, nel 1990 Jean-Pierre e Pascal Amoreau hanno inaugurato una vinificazione senza aggiunta di solfiti. Ciò richiede una severissima selezione dei grappoli, per non dire dei singoli acini, ed un invecchiamento in botte per almeno 24 mesi, senza aggiunta di diossido di zolfo, quindi la tecnica del "battonage" regolata da un preciso calendario basato sui cicli lunari.

Tutte le vigne della cantina Chateau Le Puy sono impianti che hanno più di 50 anni e da, qualche anno, sono coltivate secondo principi biologici e biodinamici. Nella gamma dei vini proposti dalla famiglia Amoreau spicca senz'altro il Bordeaux "Duc des Nauves": un rosso particolarmente intenso e fruttato, sapiente assemblaggio di Merlot, Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc ... da assaggiare assolutamente.

Informazioni

Regione:
Vini principali
Bordeaux
Anno di fondazione
1610
Indirizzo
Chateau-le-Puy, 33570 Saint Cibard
I vini dello Chateau Le Puy