Doi Mats

Passione artigianale nel segno dell’eccellenza

La cantina Doi Mats si trova a Ipplis a sud di Cividale, nel cuore dell’area dei Colli Orientali del Friuli, a pochi chilometri dal confine con la Brda slovena. Il progetto è nato dall’incontro tra Daniel Eros Carnio ed Enrico de Candido, che hanno deciso di condividere la loro passione per la terra e per le antiche tradizioni vitivinicole del luogo. L’idea di base è di produrre vini capaci d’interpretare lo spirito autentico e la cultura del terroir. La consapevolezza della centralità della vigna e della necessità di partire da uve di altissima qualità, ha condotto alla ricerca di parcelle particolarmente vocate su cui fondare tutto il lavoro.

La conoscenza profonda del territorio, ha guidato Eros ed Enrico a identificare due vigneti di particolare valore. Il primo appezzamento scelto si trova sulle colline di Buttrio, con una meravigliosa esposizione soleggiata rivolta a mezzogiorno, su terreni caratterizzati dalla presenza di pregiate marne d’origine eocenica. Il particolare microclima, caldo e mite, è da sempre vocato per la coltivazione delle uve a bacca rossa. La seconda parcella si trova nella zona più alta della collina di Spessa, in una zona incontaminata, circondata da boschi secolari, che ospita una vecchia vigna con piante di 80 anni.  L’esposizione soleggiata rivolta a sud e la presenza di una ventilazione costante, permette di ottenere uve sane di eccellente qualità. Le viti affondano le radici in marne calcaree e arenarie ricche di sostanze minerali, che donano ai vini un tipico profilo sapido.

La filosofia della cantina è orientata alla realizzazione di vini di alta qualità, capaci d’esprimere il volto autentico del territorio. Si tratta di una piccola produzione artigianale, di qualche migliaio di bottiglie per ogni etichetta, curata nei minimi dettagli. I vigneti sono gestiti con lavorazioni esclusivamente manuali, dalla potatura alla vendemmia, nel massimo rispetto della natura e della sostenibilità ambientale. Le vinificazioni sposano l’idea di un’enologia leggera, con interventi minimi, in modo da lasciare sempre in primo piano la ricchezza varietale delle uve e le caratteristiche uniche del terroir. Gli affinamenti si svolgono utilizzando, sia botti di rovere sia dolium in terracotta, che consentono una micro-ossigenazione senza cessione di aromi.

Note aggiuntive

Anno fondazione
2018
Enologo
Enrico De Candido, Daniel Eros Carnio
Indirizzo
Via Case Sparse, 21 - Località Rocca Bernarda 33040 Ipplis (UD)
I vini della cantina Doi Mats