Consegna gratuita oltre i 59,90€
Consegna in Italia in 1 - 3 giorni lavorativi | gratuita oltre i 59,90€ | Callmewine è ora Carbon Neutral!
image
Consigliato da Callmewine

Domaine des Canailles

Biodinamica ed entusiasmo nel sud del Beaujolais
Regione Borgogna (Francia)
Anno fondazione 2010
Ettari vitati 8
Indirizzo Domaine des Canailles, 1591 route de sainte paule - 69620 Ternand (Francia)
Enologo Simon Pérot, Etienne Ubaud

Domaine des Canailles è una piccola e giovane realtà viticola artigianale che opera a Ternand, nella parte meridionale dell’areale del Beaujolais, seguendo un approccio produttivo in armonia con la natura. Le origini della cantina risalgono al 2010, anno in cui Simon Pérot ed Etienne Ubaud si conobbero durante gli studi in Wine Business a Gaillac, nel sud-ovest della Francia. Negli anni seguenti, Simon studiò Viticoltura ed Enologia in Borgogna e collezionò esperienze presso importanti produttori della Loira e del Rodano Settentrionale, come Domaine des Grandes Vignes – Vaillant e André Perret. Invece, Etienne ottenne successivamente un diploma da sommelier specializzato e lavorò presso enoteche e ristoranti a Tolosa, prima di stabilirsi per un breve periodo a Montreal, Canada. Con l’annata 2019 Simon ed Etienne hanno effettuato la loro prima vendemmia dopo aver rilevato i vigneti di Jean-Jacques Paire.

Domaine des Canailles consta di 8 ettari di vigneti dedicati ai vitigni tradizionali del Beaujolais, vale a dire Gamay e Chardonnay, collocati a un’altitudine compresa tra i 450 e i 550 metri sul livello del mare. Abbracciando i principi dell’agricoltura biologica dal 2005 e della biodinamica dal 2019, la tenuta alleva ceppi che arrivano fino a 60 anni di età, impiantati su terreni di natura granitica. L’approccio enologico è altamente genuino, basato su vinificazioni a grappolo intero con fermentazione alcolica spontanea operata dai soli lieviti presenti sugli acini e nell’ambiente di cantina, spesso associata a una breve macerazione carbonica. Come contenitori vinari vengono adottate vasche di acciaio inox, anfore di terracotta o uova di cemento e durante l’intero processo di lavorazione è escluso il ricorso a operazioni di chiarifica o filtrazione. Inoltre, i solfiti vengono aggiunti in minime quantità all’imbottigliamento solo all’occorrenza.

La selezione della cantina Domaine des Canailles comprende espressioni dal frutto succoso, dotate di eccezionale leggiadria e dinamicità. Sorprendente è la personalità del vino rosato ‘Le Rosé du Matin’, un Gamay con una piccola percentuale di Chardonnay da viti molto vecchie, lavorato esclusivamente in uova di cemento.

 

I vini di Domaine des Canailles