Masseria Altemura

La modernità del Salento e la qualità di un grande marchio

Masseria Altemura nasce nel cuore della terra salentina, tra i comuni di Torre Santa Susanna e Oria, in provincia di Brindisi. Un marchio di riferimento del territorio, di proprietà della famiglia Zonin, nato nel 2000 dalla fusione di due tenute, Palombardo e Monteverde, e che oggi si estende su una superficie di 270 ettari, di cui 150 dedicati esclusivamente alle viti e 40 adibiti con uliveti. Fino ad oggi un credo ha sancito il percorso di questa realtà: creare espressioni moderne e di qualità che racchiudano l’essenza territoriale del Salento e che rappresentino un percorso di rinascita della viticoltura pugliese. Il tutto è partito proprio dal restauro della vecchia tenuta nel pieno rispetto dell’ambiente e della sua antica formazione. Le chianche, il carparo, il tufo e la pietra bianca (materiali presenti in questo luogo) sono stati usati per forgiare l’attuale centro della tenuta. In seguito si è passati alla messa a punto degli impianti; i terreni sono stati ottenuti dalla frantumazione di grandi blocchi di pietra calcarea presenti sul territorio che si sono mischiati alla terra circostante con concentrazioni diverse. Questo spiega perché si hanno tonalità di colore diverse, a volte più chiare quando affiora la pietra bianca, che portano a un grado differente di riflessione della luce con quindi diversi periodi di maturazione delle uve.

La cantina Masseria Altemura, situata nell’entroterra ed equidistante dal Mar Ionio e Mar Adriatico, coltiva i vitigni tipici della zona, con una forte vocazione verso il Primitivo. Oltre ai classici Negroamaro, Aglianico Susumaniello e Malvasia Nera, si affiancano anche altre uve bacca bianca, come Falanghina e Fiano, di origine ellenica, ma che da decenni presenti e adattate meravigliosamente a queste terre. Nella moderna cantina, inaugurata nel 2012, si prosegue con cura e attenzione attraverso fermentazioni in contenitori di acciaio a temperatura controllata con lunghe macerazioni sulle bucce e poi affinamenti in legno (botti grandi di rovere di Slavonia o tonneau di rovere francese), soprattutto per le versioni rosse più corpose e strutturate.

I vini Masseria Altemura sono il simbolo dell’autenticità salentina e rispolverano il gusto tradizionale dell’antica arte vitivinicola della Puglia. Rosso, bianchi e spumanti che richiamano il lato caldo e mediterraneo delle terra che li ha accuditi. Sole, vento e calore salentino si mischiano in un sorso unico e decisamente territoriale.

Informazioni

Regione:
Vini principali
Primitivo, Aglianico, Fiano, Negroamaro
Anno di fondazione
2000
Ettari vitati
150
Produzione annua
400.000 bt
Enologo
Antonio Cavallo
Indirizzo
SP69 - 72028 Torre Santa Susanna (BR)
I vini di Masseria Altemura