Mongioia

La declinazione del Moscato in tutte le sue sfumature

Mongioia è una cantina a condizione famigliare le cui radici affondano in Piemonte, in una zona particolare, quella di produzione del Moscato. Un vitigno aromatico con cui, sin dall’inizio della propria attività nel 1998, Mongioia ha deciso di cimentarsi con anima e passione, dedicandogli l’intera estensione coltivabile dei propri vigneti e puntando sempre all’eccellenza. Oggi alla guida della cantina troviamo Riccardo, esponente della sesta generazione famigliare impegnata nella viticoltura, che, dopo aver ereditato il testimone dal padre Marco in seguito al diploma alla scuola enologica di Alba, ha deciso di unire i punti fermi delle antiche tradizioni con uno sguardo innovatore, ampliando la gamma di prodotti realizzati e dando vita a diverse nuove espressioni del Moscato. Il fine è sempre il medesimo, cioè dar vita a vini spontanei, che rispettino il territorio di provenienza ma che si propongano anche con modernità e con chiavi di lettura nuove.

I vigneti di proprietà della cantina Mongioia si sviluppano su una superficie vitata di 10 ettari, interamente dedicati al vitigno protagonista della gamma aziendale, il Moscato Bianco. Le viti di questa varietà aromatica hanno una storia antica, e i vigneti in cui crescono sono infatti tra i più vecchi della denominazione, con un’età compresa fra i 90 e i 170 anni, presentando quindi piante ancora a piede franco. Tra i filari i lavori si svolgono nel pieno rispetto dell’ambiente e della natura circostante, seguendo pratiche che si rifanno all’agricoltura biologica. In cantina, alla luce della scelta di dedicarsi esclusivamente a un unico vitigno, estrema importanza viene data alla vinificazione delle singole parcelle, con l’idea di esaltare caratteristiche e peculiarità di ogni cru.

Mongioia è una piccola cantina che ogni anno riesce, nonostante le ridotte dimensioni, a garantire una buona produzione di bottiglie, ripartite in sette etichette differenti. Ovviamente il protagonista assoluto è il Moscato, declinato con vesti differenti, che includono anche i due prodotti più recenti realizzati da Riccardo, i Metodi Classici millesimati “Meramentae”. Una gamma che farà più che felici gli appassionati di questo vitigno, che affascina a partire dal “Belb”, l’etichetta perfetta per iniziare ad approcciarsi alle bottiglie firmate Mongioia.

Informazioni

Regione:
Vini principali
Moscato
Anno fondazione
1998
Ettari vitati
10
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
58.000 bt
Enologo
Riccardo Bianco
Indirizzo
SP51, 42 - 12058 Valdivilla (CN)

"Moscato come imperativo assoluto, unico comandamento"

Guida Vitae 2018

I vini della cantina Mongioia