Oreste Tombolini

Autenticità e armonia del vino pugliese secondo un brillante vignaiolo artigiano

Oreste Tombolini è un viticoltore unico nel suo genere, una delle più brillanti e autentiche personalità del vino pugliese. La sua cantina si trova a Carosino, in quella parte della provincia di Taranto già inclusa nel territorio salentino. Dopo oltre quarant’anni di servizio nella Marina Militare, Oreste si è congedato con il grado di contrammiraglio, decidendo di dedicarsi alle vigne di Primitivo ereditate dal nonno. Il suo stile produttivo, originale e controcorrente, è il frutto di anni di sperimentazione e di una scelta di vita basata sulla disciplina e sull’integrità morale.

Oreste Tombolini possiede circa 15 ettari di vigneto, costituito da vecchie vigne ad alberello e gestito secondo un severo protocollo basato su rigorose tecniche agricole definite come ‘etico-naturali’, ispirate dallo studio di due scienziati giapponesi, Teruo Higa e Masanobu Fukuoka. Lo scopo di queste regole è il raggiungimento e il mantenimento di uno stato di equilibrio biochimico del suolo e il potenziamento del sistema immunitario delle piante. In questo modo si ottiene un raccolto ridotto dal punto di vista quantitativo, ma dotato di una carica aromatica intensa e di una significativa ricchezza di polifenoli. In cantina il protocollo di produzione prevede una ricca presenza Microorganismi Effettivi di Teruo Higa nei locali, il controllo delle temperature in fase di fermentazione e l’affinamento in barrique con musicoterapia. Nella barricaia è stato infatti installato un impianto stereo che trasmette una selezione di brani di Mozart e Pergolesi e di canti gregoriani.

I vini di Oreste Tombolini sono vini intensi, profondi e importanti, figli autentici della terra da cui nascono. Tutta la produzione si basa sulla ricerca di un’armonia nel vino, inteso come un elemento naturale vivo e carico di energia. Per questo motivo è necessario rispettare con rigore, pazienza e sacrificio il rigido protocollo messo a punto dal viticoltore. La ferrea integralità del processo produttivo deriva anche da principi etici fondamentali, quali la salvaguardia dell’ambiente e la rigenerazione del territorio. L’etichetta più importante e rappresentativa è il Brandisio, dedicata al nonno, frutto di viti ad alberello di 40 anni di età e di una filosofia produttiva tanto originale e affascinante quanto efficace.

Informazioni

Regione
Vini principali
Primitivo
Anno fondazione
2008
Ettari vitati
15
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
10.000 bt
Enologo
Oreste Tombolini
Indirizzo
via Massimo D'Azeglio, 32 - 74021 Carosino (TA)
I vini di Oreste Tombolini