Podere Poggio Scalette

Eleganza, qualità e innovazione condensati nelle prestigiose etichette di Vittorio Fiore

Il Podere Poggio Scalette sorge sulla collina di Ruffoli a circa 600 metri di altitudine, nel comune di Greve in Chianti, ed è diretto con grande passione dal giovane Jurij Fiore con la supervisione del padre Vittorio Fiore, enologo molto stimato e di fama internazionale. Vittorio è sicuramente uno dei nomi più illustri del mondo enologico italiano perché ha contribuito alla rinascita dell’enologia toscana tra gli anni ottanta e novanta. Dopo importanti esperienze a San Michele dell’Adige e Conegliano, e dopo aver ricoperto importanti ruoli istituzionali e universitari ha concentrato tutta la sua esperienza per fondare una sua realtà autonoma. Nasce così nel 1991 il Podere Poggio Scalette, al quale viene aggiunto un secondo corpo nel 1996, raggiungendo così una superficie totale di 40 ettari, di cui 10 dedicati agli ulivi, 2 ai seminativi, 5 al bosco, 8 ai fabbricati e soltanto 15 ai vigneti.

Il patrimonio vitato conta circa 25 vigne con esposizioni variabili sud-ovest e sud-est che si arrampicano fra i 350 fino ai 600 metri sopra al livello del mare. Questi pendii collinari sono caratterizzati dalla presenza di straordinari muretti di pietra a secco che sostengono le viti e gli ulivi e formano dei piccoli terrazzamenti che sembrano ricordare piccole scale (da cui prende il nome la tenuta). Le viti sono molto vecchie e quella del “Carbonaione”, da cui si ottiene una grande eccellenza toscana, tocca i 90 anni d’età. I terreni sono sabbiosi, ricchissimi di sassi, galestro e scheletro. Inoltre la Tenuta conta anche dei piccoli appezzamenti a Lamole, le cui vigne sono allevate a cordone speronato e alberello, e custodite principalmente da Jurij e la figlia Sara. La varietà che domina è il Sangiovese, affiancato da uvaggi bordolesi, tra cui Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Petit Verdot e Merlot. Inoltre il Sangiovese del Podere non è una varietà qualsiasi, ma è uno dei pochi e rari cloni che è stato riscostruito dell’originario vitigno di Lamole, dopo che la filossera devastò il territorio.

I vini di Podere Poggio Scalette si rifanno alle più antiche tradizioni e nascono dalla mano sapiente di Vittorio. Le uve vengono curate con grandissimo rispetto e sensibilità per dare alla luce frutti sani e perfettamente maturi. Le fermentazioni avvengono in vasche d’acciaio, mentre gli affinamenti si svolgono all’interno di barrique di rovere francese o tonneau. Lo stile riprende l’antica tradizione bordolese, mentre le espressioni di Lamole, interpretate dal figlio Jurij che studiò a Beaune, hanno un tipologia di produzione più simile ai modelli della borgogna. I rossi mostrano un profilo raffinato, elegante e di alta classe, inserendosi così tra le star più blasonate e importanti del territorio del Chianti Classico. Tra questi un posto di onore è riservato al maestoso e fuoriclasse “Piantonaia” e l’iconico e monumentale “Carbonaione”, quest’ultimo ricordato e apprezzato particolarmente per essere stata la prima eccellenza prodotta dalla casa.

Informazioni

Regione
Vini principali
Chianti, Taglio Bordolese
Anno fondazione
1991
Ettari vitati
15
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
60.000 bt
Enologo
Vittorio e Jurij Fiore
Indirizzo
Localita' Barbiano 7, Località Ruffoli - 50022 Greve in Chianti (FI)
I vini della cantina Podere Poggio Scalette