Terrazzi Alti

La coraggiosa viticoltura eroica di Siro Buzzetti nella zona del Sassella della Valtellina

La Valtellina è una delle aree alpine più interessanti da un punto di vita enologico. I suoi rossi rappresentano una delle migliori eccellenze di una viticoltura di montagna di alta qualità, legata ad antiche tradizioni. Terrazzi Alti è una piccola tenuta nata dal desiderio di un tenace vigneron, che produce vini artigianali molto interessanti. Siro Buzzetti coltiva le sue vigne nella zona di Sassella, una delle sottozone della Valtellina più quotate in assoluto per l’eleganza e l’intensità aromatica dei suoi vini. Si tratta di una realtà piuttosto giovane. È stata fondata nel 2005 con una piccola vigna a cui si sono aggiunte, nel corso degli anni, altre parcelle fino ad arrivare a circa un ettaro. Appezzamenti sparsi sui ripidi pendii della montagna, che richiedono un faticoso lavoro quotidiano svolto tutto manualmente. Una viticoltura eroica, che ha conservato un volto antico e un rapporto diretto con i luoghi.

La viticoltura si è sviluppata in Valtellina fin dai tempi più antichi, grazie alla particolare conformazione del territorio. Si tratta di una delle poche valli dell’arco alpino che non presenta il classico andamento da nord a sud, ma uno sviluppo ovest-est. Questa particolarità orografica consente di avere un versante della valle perfettamente esposto a mezzogiorno, con un clima caldo e soleggiato, caratterizzato da forti escursioni termiche tra le temperature del giorno e della notte. Le vette alpine, inoltre, proteggono le vigne dalle perturbazioni provenienti da nord, creando un microclima particolarmente adatto alla coltivazione della vite. Il vitigno più coltivato, e vero simbolo della Valtellina, è l’uva Chiavennasca, ovvero un clone locale del Nebbiolo.

Le vigne di Terrazzi Alti sono state ricavate da un secolare lavoro sul versante della montagna, che è stato plasmato con la costruzione di piccoli terrazzamenti sostenuti da muretti a secco. Fazzoletti di poca terra ricca di pietre, che costringe le vigne a scendere con le radici tra le rocce alla ricerca di sostentamento. In questo difficile contesto ambientale, il Nebbiolo si esprime con basse rese naturali e grappoli di eccellente qualità, con acini dagli aromi ricchi e concentrati. I vini della zona di Sassella sono famosi da sempre per regalare un’interpretazione di Nebbiolo dal carattere tipicamente alpina, con una struttura più esile, un corpo snello, caratterizzato da aromi delicati e da una vibrante freschezza minerale. Terrazzi Alti propone una produzione di poche bottiglie, in grado di raccontare il volto sincero e autentico del territorio.

Informazioni

Anno fondazione
2005
Ettari vitati
6
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
8.000 bt
Indirizzo
Terrazzi Alti, Via Andevenno, 15/C - 23012 Castione Andevenno (SO)

"Alla base di tutto c’è l’entusiasmo. Ma a questo devi aggiungere la testa. La montagna molti la vedono come un simbolo di stabilità, una cosa ferma. Per me invece è in continuo movimento, una perenne ricerca dell’equilibrio. Il terrazzamento, a pensarci è così. Ogni scala, ogni muretto hanno un perché, sono un percorso dell’uomo con la natura."

Siro Buzzetti

I vini di Terrazzi Alti