Fiano di Avellino 'More Maiorum' Mastroberardino 2015

Il Fiano di Avellino 'More Maiorum' celebra la tradizione degli avi locali che erano abituali a far affinare il vino all'interno di botti di legno, tipicamente l'acacia, molto diffusa in Irpinia. Un omaggio che evoca complessità e stile, note mediterranee ed aromatiche supportate da sensazioni di miele e agrumi. Tensione al sorso e buona opulenza tra corpo, freschezza e sapidità

17,50 € 19,50 € - 10% Solo 3 con disponibilità immediata

Caratteristiche

Denominazione
Fiano di Avellino DOCG
Vitigni
Fiano 100%
Regione
Gradazione
13.5%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
Viti di oltre 15 anni site a 400 metri s.l.m. su terreni argillo-calcarei ed esposti a Sud/Ovest
Vinificazione
Fermentazione alcolica in barrique
Affinamento
6 mesi in barrique di acacia. 24 mesi in bottiglia

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
12°-14°C
Bicchiere
Calice ampio
Calice ampio

Ideale per i vini bianchi di buona struttura e intensità, che necessitano di ossigenazione per aprirsi completamente e sviluppare al meglio il proprio corredo aromatico intenso e complesso

Quando bere

Quando bere

Evolve

Vino perfetto da bere subito, ma può evolvere bene se tenuto a riposare in cantina

Puoi lasciarlo riposare in cantina tranquillamente per 3-4 anni

descrizione del More Maiorum

Il Fiano di Avellino “More Maiorum” di Mastroberardino è un vino che si ispira alle più antiche tradizioni del territorio irpino, quando il Fiano veniva invecchiato in botti di legno, spesso d’acacia. È la massima espressione del Fiano di Mastrobernardino e rappresenta una delle etichette più prestigiose della cantina. Un bianco complesso, intenso, aromaticamente molto ricco, da abbinare a piatti di pesce importanti o a carni bianche.

Il “More Maiorum” di Mastroberardino è un Fiano in purezza prodotto con uve selezionate, che provengono dalla tenuta di Lapio. Un appezzamento di 11 ettari che si trova a un’altitudine di 440 metri sul livello del mare, con esposizione sud-ovest. Le viti hanno un’età di 15 anni e sono piantate a Guyot su terreni argillo-calcarei, ricchi di scheletro, con una densità di 3000 ceppi per ettaro. Ogni pianta produce circa un chilogrammo d’uva, pochi grappoli ma di grande intensità e ricchezza aromatica, anche grazie al clima fresco, con notevoli escursioni termiche tra il giorno e la notte.  La vendemmia avviene verso la fine di ottobre e le uve sono vinificate in bianco con fermentazione in barrique. Matura in barrique di acacia per 6 mesi e si affina per 24 mesi in bottiglia prima d’essere messo in vendita.

“More Maiorum” Fiano di Avellino rappresenta le migliori qualità di un grande vitigno e il potenziale di un territorio che può vantare straordinarie tradizioni enologiche. È un vino intenso e di grande stoffa, piacevole da bere subito, ma che possiede anche un incredibile potenziale d’invecchiamento, con eleganti e raffinate evoluzioni terziarie. Il colore è giallo paglierino intenso. Il bouquet è ricco e sfaccettato con profumi floreali, erbe officinali, frutta gialla matura, scorza d’agrumi, miele e nocciole tostate. Il sorso è ricco e complesso, caratterizzato da una nitida vena sapida e minerale, che conduce verso un finale di vibrante freschezza.

Colore Giallo paglierino intenso

Profumo Complesso, erbe aromatiche e note floreali, di tiglio e acacia, miele a supporto di note agrumate

Gusto Minerale e sapido, di buona tensione e dal corpo intervallato e animato da una sottile freschezza

produttore: Mastroberardino

Vini principali
Taurasi, Aglianico e altri vitigni autoctoni campani
Anno fondazione
1878
Ettari vitati
250
Produzione annua
2.300.000 bt
Enologo
Massimo di Renzo
Indirizzo
Mastroberardino S.p.A., Via Manfredi, 75/81 - 83042 Atripalda (AV)

Perfetto da bere con

  • Pasta sugo di verdure Pasta sugo di verdure
  • Frittura di pesce Frittura di pesce
  • Risotto alle verdure Risotto alle verdure
  • Carni bianche in umido Carni bianche in umido
  • Formaggi stagionati Formaggi stagionati