Altos Las Hormigas

La cantina che ha trasformato il Malbec in vino nobile e richiesto in tutto il mondo.

L'Argentina non ha mai avuto una forte tradizione vinicola nel mondo e i suoi vini erano venduti, fino a pochi anni addietro, esclusivamente sul mercato interno. La storia della cantina Altos ha inizio nel 1995, quando l'italiano Alberto Antonini, già enologo presso la famosa Azienda fiorentina Antinori, ha colto la potenzialità dei terreni della regione di Mendoza, importante città argentina, ai piedi delle Ande. Il Malbec era stato importato in Argentina dal francese Michel Pouget verso la metà del XIX secolo, ma era sempre stato considerato un vino di secondaria importanza, usato quasi esclusivamente come vino da taglio fino alla fine del secolo scorso. Alberto Antonini e l'imprenditore Antonio Marescalchi, comperano 216 ettari di terreno nel distretto di Carrizal da Abajo, nella regione di Lujan de Cuyo, vicino a Mendoza.

Inizia così la lunga sfida dei due italiani per trasformare il Malbec da vino privo di pregio in vino nobile e richiesto in tutto il mondo. Negli anni il team di Altos si arricchisce di collaboratori, quasi tutti di origine italiana, e dal 2000 entra a far parte dell'Azienda un argentino, Carlos Vazquez, esperto viticoltore, che sin dagli inizi ha assistito la Altos nell'attività nella vigna e si può affermare senza tema di smentita che la sfida è stata vinta: il Malbec argentino è un vino delizioso e intrigante con note fruttate e sentori floreali assolutamente da provare.

Informazioni

Vini principali
Malbec
Anno fondazione
1995
Ettari vitati
60
Enologo
Attilio Pagli e Alberto Antonini
Indirizzo
Tierra Del Fuego, 69 - 5500 Ciudad de Mendoza
I vini di Altos Las Hormigas