Baricci

Vini autentici e perfetta espressione del terroir di una storica cantina di Montalcino

Tra i viticoltori che hanno fatto la storia del Brunello di Montalcino, Nello Baricci ha prodotto vino sulla collina Montosoli a partire del 1955. Oggi Nello è ultranovantenne e l'azienda è guidata dal nipote Federico Buffi, figlio di Graziella Baricci, sostenuto dal team familiare e dai consigli preziosi del nonno, che ancora si aggira in vigna e in cantina. Fu tra i fondatori del Consorzio del Vino Brunello e i suoi vigneti furono i primi ad essere iscritti nell'Albo del Brunello presso la Camera di Commercio di Siena: era il 1966.

Il Podere Colombaio di Montosoli consta di 5 ettari disposti su 6 diversi vigneti, posti a 280 metri di altitudine e radicati su terreni ricchi di galestro, sabbie, scisti, quarzo e detriti fossili. Da questa terra dura e sassosa nascono uve purissime di Sangiovese, alla base di uno dei Brunello più buoni e apprezzati nel mondo. La vendemmia viene effettuata nell'ultima settimana di settembre rigorosamente a mano e, dopo un'attenta selezione, giungono in cantina solo i grappoli perfetti. Dopo la fermentazione il vino viene invecchiato in botti di rovere di Slavonia, capace di rendere docile ad elegante il frutto aspro e spigoloso del Sangiovese: il Brunello riposa qui per 36 mesi, il Rosso per poco meno di un anno.

I vini di Baricci esprimono il carattere più autentico del territorio mantenendo, da sempre, personalità, rigore e intensità straordinari. Offerti a prezzi contenuti nell'ambito delle rispettive categorie, sia il Rosso che il Brunello sono da annoverarsi tra le imperdibili espressioni di quel vino che ha reso tanto celebre la cantina Baricci e tutta la località di Montalcino.

Informazioni

Regione
Vini principali
Brunello di Montalcino, Rosso di Montalcino
Anno fondazione
1955
Ettari vitati
5
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
30.000 bt
Enologo
Federico Buffi
Indirizzo
Loc. Colombaio di Montosoli, 13 - 53024 Montalcino (SI)

"La cantina è il regno di Federico Buffi, che ci racconta come con uve di bella maturità si debba intervenire solo quando è necessario, tenendo a mente gli insegnamenti ricevuti da nonno Nello. Nei vini si ritrovano stilizzazione e freschezza gustativa dai connotati molto tradizionali"

Guida Slowine 2015
I vini di Baricci