Biava

Rarità enologiche dal bergamasco: ecco Biava, dove il Moscato di Scanzo regala emozioni uniche

La cantina Biava si trova a Scanzorosciate, piccolo comune in provincia di Bergamo. Qui, Silvio, Manuele e Diego si dedicano quotidianamente alla vigna, facendo tesoro di quelle antiche tradizioni tramandate dalle generazioni precedenti, in particolare da Nonno Gino, maestro e punto di riferimento che ha continuato a lavorare sino all’età di 96 anni. Biava è una piccolissima cantina a conduzione famigliare nata nel 1988 grazie all’imput di Manuele, che sin dall’inizio della propria attività si è contraddistinta per un approccio produttivo votato alla salvaguardia e al rispetto dell’ambiente. Addentrandosi in cantina è possibile scoprire vere e proprie chicche enologiche, tra le quali merita un cenno in particolare il Moscato di Scanzo, fiore all’occhiello dell’intera gamma aziendale, sempre ai vertici delle principali guide di settore nazionali e presente nelle carte dei ristoranti più esclusivi.

I vigneti di Biava si estendono su una superficie poco più grande di tre ettari, da cui ogni anno si ottengono solamente circa duemila bottiglie. I vigneti sono perfettamente esposti, e godono di un microclima particolarmente adatto per la coltivazione e la maturazione ottimale delle uve. Il terroir è caratterizzato dalla presenza del “Sas de Luna”, pietra calcarea biancastra che contribuisce a donare una trama minerale ai vini targati Biava. Tra i filari si coltivano Moscato di Scanzo, protagonista indiscusso fra i vitigni, Moscato Bianco, Cabernet Sauvignon e, infine, Merlot. In vigna le rese sono tenute basse per favorire la concentrazione di aromi e profumi, e ogni lavoro è svolto responsabilmente, senza utilizzare né diserbanti né concimi chimici. La piccola cantina è gestita con rigore assoluto, e tra i diversi spazi troviamo anche un essiccatoio, dove riposano le pregiate uve di Moscato di Scanzo appena raccolte.

Biava è una cantina che, come detto, ha una produzione davvero limitata. “Ghibellino”, “Guelfo” e “Giallo” sono le tre etichette che conducono verso l’apice qualitativo aziendale, rappresentato dal Moscato di Scanzo. Un vino passito rosso che è un vero e proprio capolavoro, dove personalità e carattere si uniscono in un sorso di altissimo pregio.

Informazioni

Vini principali
Moscato di Scanzo
Anno fondazione
1988
Ettari vitati
3
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
8.000 bt
Enologo
Roberto Ravelli
Indirizzo
Via Monte Bastia, 7 - 24020 Scanzorosciate (BG)
I vini della Cantina Biava