Bodegas Gratias

Una giovane cantina artigianale che valorizza i vecchi vitigni spagnoli

Bodegas Gratias è un’interessante realtà del vino spagnolo che si trova a Casas Ibáñez, nell’area collinare dell’entroterra di Valencia, a un centinaio di chilometri dal litorale del mar Mediterraneo. La zona è da secoli famosa per una produzione di vini di alta qualità, grazie a condizioni pedoclimatiche particolarmente favorevoli per la viticoltura. Il clima caldo e secco, infatti, è mitigato dalla costante presenza delle brezze marine, che addolciscono le temperature più torride, favorendo maturazioni graduali e ottimali delle uve. I vigneti della tenuta salgono fino a 400 metri d’altitudine e possono godere di buone escursioni termiche tra le temperature del giorno e della notte, essenziali per fissare profumi e aromi intensi d eleganti.

La storia della Bodegas Gratias ha inizio nel 2007 quasi per gioco. Un groppo di amici, enologi e sommelier, si sono ritrovati nella tenuta di uno dei loro nonni, nella zona del Cerro de los Moñigos, e hanno deciso di provare a vinificare le uve per realizzare un paio di botti di vino da bere in compagnia per puro spirito conviviale. Tuttavia il risultato del loro lavoro artigianale si è rivelato da subito di ottimo livello e dopo un anno hanno deciso di lanciarsi in questa nuova avventura producendo il loro primo vino con l’etichetta Gratias Maxima. Il nome è nato dal desiderio di ringraziare, la natura, la vigna del nonno, l’aiuto reciproco di amici impegnati insieme in un unico progetto ed è diventata una parola che ha accompagnato l’iniziativa, fino al punto da diventare il nome della cantina. Dal principio le vinificazioni e gli affinamenti si svolgevano in un garage di uno dei soci. Solo nel 2015 è stata creata una struttura ad hoc, che ancora oggi è sede della cantina.

La filosofia dell’azienda è molto semplice e si può riassumere nell’assoluta centralità della vigna, come presupposto di tutto il successivo processo produttivo, che è considerato come un lavoro di accompagnamento dell’uva a trasformarsi in vino con il minimo intervento enologico. Le lavorazioni sono artigianali, condotte con passione e competenza, con l’unico obiettivo di cercare di valorizzare il terroir. Proprio per dar voce al volto più autentico e tradizionale della regione, Bodegas Gratias ha deciso di coltivare solo le varietà autoctone, alcune delle quali molto rare o quasi estinte, tra cui: Bobal, Tardana, Pintaillo o Pintailla, Marisancho, Teta de vaca, Pedro Juan, Moravia agria, Moravia dulce, Cegivera, Rojal, Valencín, Albillo.

Altre informazioni

Anno fondazione
2007
Ettari vitati
8
Uve di proprietà
100%
Indirizzo
C. A, 12, 02200 Casas-Ibáñez, Albacete, Spain
I vini di Bodegas Gratias