Caparzo

Storia e tradizione, per un Brunello dallo stile classico ed elegante

Caparzo è un nome storico di Montalcino, che da oltre quarant’anni produce ottimi vini in una delle zone della Toscana più famose al mondo. La tenuta si trova in località Caparzo, nell’area nord della collina di Montalcino e si estende su una superficie di circa 200 ettari, di cui 90 destinati a vigneto e il resto a oliveto, bosco e seminativi. Ancora oggi ha mantenuto vive le antiche consuetudini del territorio e produce una serie di etichette di qualità, realizzate con cura e passione artigianale. La cantina è attrezzata con le più moderne tecnologie, messe al servizio della tradizione, nel pieno rispetto delle caratteristiche di uve d’eccellente qualità, da valorizzate in fase di vinificazione con il minimo intervento umano.

Le vigne di Caparzo si trovano in una splendida area collinare, a un’altitudine di circa 250-300 metri sul livello del mare, con una soleggiata esposizione rivolta a sud e sud-est. I terreni sono d’origine sedimentaria e sono prevalentemente composti da argille e sabbie. Nella tenuta si coltivano i vitigni classici del territorio: gli autoctoni Sangiovese, Moscadello e gli internazionali Chardonnay, Sauvignon Blanc, Traminer, Cabernet Sauvignon, Syrah e Petit Verdot. Il Sangiovese grosso dedicato alla produzione del Brunello è stato piantato in diversi appezzamenti della tenuta, scegliendo le aree più adatte al vitigno. La possibilità di poter contare su uve provenienti da diverse zone della tenuta, caratterizzate da microclimi e suoli diversi, consente di poter avere ogni anno vini armoniosi ed equilibrati.

Il Sangiovese grosso è coltivato in località La Casa su terreni di natura scisto-argillosa con abbondante presenza galestro; nella zona ovest di La Caduta, le vigne si trovano a un’altitudine di oltre 300 metri, su suoli composti di arenarie e scisti ricchi di scheletro; il vigneto Il Cassero si trova a sud-est di Montalcino, su terreni pietrosi di scisti e sabbie; infine, sempre nell’area di sud-est, si trova la vigna San Piero-Caselle, coltivata a 250 metri di altitudine. Le vendemmie cominciano all’inizio di settembre con le uve bianche, per terminare a ottobre con le varietà a bacca rossa. Gli affinamenti si svolgono nella cantina aziendale. A seconda dei vini, vengono utilizzate le tradizionali botti di rovere di Slavonia da 50/80 ettolitri, le botti da 30 ettolitri in rovere di Allier, i tonneau e le barrique.

Informazioni

Regione
Anno fondazione
1970
Ettari vitati
90
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
900.000 bt
Enologo
Massimo Bracalente
Indirizzo
Caparzo, Strada Provinciale del Brunello - 53024 Montalcino (SI)
I vini di Caparzo