Cascina Borgatta

La tradizione più vera dell'Alto Monferrato

La Cascina Borgatta è un sogno che inizia in un tempo lontano e affonda le proprie radici nella cultura del legame viscerale tra il ciclo della terra, con i propri ritmi e tempi, e la vita dell’uomo. Emilio Oliveri e la moglie Maria Luisa Barizzone sono riusciti a dedicare la propria esistenza interamente all’amore per le vigne, ereditate dal di lei padre all’alba degli anni ’80. Fu, infatti, Italo Bruzzone a fondare l’attività durante il secondo Dopoguerra e, quando venne a mancare, né la figlia né il genero sentirono la necessità di abbandonare o vendere le terre che tanto avevano regalato alla famiglia. Questo trasporto sentimentale si rispecchia da subito in un totale rispetto della fertilità del suolo e, in tempi non sospetti, nella protezione delle tradizioni viticole. È così che questa cantina dell’Alto Monferrato oggi si fregia della certificazione Biologica, con etichette singolare a facilmente identificabili.

I rossi della Cascina Borgatta crescono accoccolati sui 4 ettari interamente di proprietà della famiglia e sono ottenuti dalle uve Dolcetto e Barbera. È il piccolo comune di Tagliolo Monferrato ad accogliere questi vitigni autoctoni, con i suoi suoli limo-sabbiosi che ben si prestano a sviluppare etichette particolarmente longeve e strutturate. I due proprietari, ormai settantenni, lavorano con giovane caparbietà ed orgoglio fenomenale, applicando quella che per le nuove generazioni è una forma di ribellione dal sistema, ma che per i due protagonisti di questa storia non è altro che normalità. È così che le uve vengono raccolte manualmente e che, dopo la diraspatura, vengono lasciate ad una fermentazione spontanea ad opera di lieviti indigeni, all’interno di vasche di cemento isolanti. La fase di affinamento viene svolta in barrique e non viene fatta alcuna chiarifica o filtrazione.

La Barbera “La Borgatta” ed il Dolcetto “La Milla” sono perfette espressioni della terra su cui sorge la Cascina Borgatta, nelle loro piene e morbide note fruttate e le speziature donate dall’affinamento. Rimangono, comunque, vini di grande onestà, pulizia, senza un’austerità ostentata, che ben rappresentano i rossi della generazione di Emilio e Maria Luisa. Etichette particolarmente burbere e sincere, che non intendono trasmettere grandi messaggi, ma che in realtà raccontano un passato in bianco e nero sotto un leggero velo di polvere. E subito è come sentirsi a casa.

Informazioni

Regione
Vini principali
Dolcetto, Barbera
Anno fondazione
1948
Ettari vitati
3
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
9.000 bt
Indirizzo
15070 Tagliolo Monferrato (AL)
I vini della Cascina Borgatta