Ceraudo

Vini territoriali e di qualità da una cantina green della Calabria ionica

La cantina Ceraudo è il risultato di un’intera vita dedicata con competenza e passione all’agricoltura. La cantina sorge nella Calabria ionica ed è immersa nella campagna che circonda Strongoli Marina, a pochi passi dal mare, tra vigneti e oliveti secolari e alberi di agrumi. Fu fondata nel 1973 da Roberto Ceraudo, con l’acquisto della terra appartenuta ai principi Campitello e Pignatello e in seguito ai baroni Giunti e del casolare risalente al 1600. Oggi nella conduzione della cantina Roberto si avvale del prezioso aiuto dei figli Giuseppe, Susy e Caterina. Grazie a loro quella di Ceraudo è divenuta una realtà ben più articolata, dove oltre alla produzione di vino, olio e agrumi di qualità troviamo un rinomato ristorante e un bell’agriturismo.

Il vigneto si estende per 20 ettari ed è condotto in regime biologico certificato: le viti vengono coltivate senza l’utilizzo di prodotti chimici e difese dagli attacchi parassitari mediante l’uso delle capannine metereologiche e trappole di ferormoni a richiamo sessuale. Vengono inoltre usati pannelli fotovoltaici per rendere la cantina energicamente autosufficiente.  

Le varietà coltivate sono per la maggior parte autoctone: Greco Bianco, Mantonico, Pecorella, Magliocco e Gaglioppo. Ma troviamo anche vitigni di Chardonnay e Cabernet Sauvignon. Ogni fase della lavorazione viene eseguita con cura e ricerca costante della qualità: per questo Ceraudo utilizza tecnologie moderne e si avvale della raffinata consulenza dell’enologo Fabrizio Ciuffoli. I vini Ceraudo così ottenuti sono carichi di profumi, persistenti e freschi, riescono a interpretare il territorio in maniera impeccabile e regalano grandi emozioni. 

Informazioni

Regione
Vini principali
Rosati
Anno fondazione
1973
Ettari vitati
38
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
100.000 bt
Enologo
Roberto Ceraudo
Indirizzo
Contrada Dattilo - 88816 Strongoli (KR)
I vini della cantina Ceraudo