Chateau Chatelard

Un mosaico di terroir nel Beaujolais

Grazie alla molteplicità ed eterogeneità di vigneti a disposizione, Chateau du Chatelard intende mostrare l’eccellenza qualitativa che le diverse sottozone del territorio del Beaujolais possono raggiungere. Questa realtà produttiva, fondata nel 1955 all’interno del comune di Lancié, nel cuore dell’areale, può contare oggi su 26 ettari di vigneti sparsi tra le zone di Fleurie, Morgon, Moulin-à-Vent, Brouilly, Chiroubles e Saint-Amour, con parcelle anche nel Mâconnais. Le uve ricavate sono vinificate nel castello di Chatelard, un “poype”, vale a dire un edificio situato su una collina e circondato di fossati. La struttura, originaria del ‘200 ma in parte ricostruita tra il XVIII e il XIX secolo a seguito di un incendio, fu edificato dai monaci dell’abbazia di Tournos, i primi a identificare e delimitare gli appezzamenti vitati della Borgogna meridionale.

I suoli a disposizione di Chateau du Chatelard sono assai eterogenei e riflettono la diversità di zone dove sono collocati gli impianti. Si va dal peculiare granito rosa dell’area di Fleurie fino al granito e lo gneiss di Morgon, passando per il terreno roccioso composto da calcare, gesso e argilla dei vigneti che circondano lo Chateau. In campo si adotta la difesa integrata nella lotta agli agenti parassitari e la tecnica dell’inerbimento degli interfilari per preservare i suoli e la biodiversità. Le varietà coltivate sono esclusivamente quelle dell’areale, ovvero il Gamay per i vini rossi e lo Chardonnay per i bianchi. Accanto ai due vitigni menzionati trova posto una minuscola percentuale di Pinot Noir, utilizzata per la realizzazione del Crémant de Bourgogne. La vendemmia viene eseguita manualmente quando i grappoli raggiungono la piena maturazione e il conseguente processo di vinificazione è svolto in maniera tradizionale. Durante questa fase un ruolo molto importante è affidato all’analisi sensoriale per determinare le varie scelte enologiche.

La selezione della cantina si divide in due linee: ‘Chateau du Chatelard’ e ‘Baronne du Chatelard’. La gamma ‘Baronne du Chatelard’ rappresenta un omaggio alle famiglie che hanno posseduto il castello e in etichetta è raffigurata una testa di leone circondata da uva e fiori, elemento scultoreo dell’edificio. Qualunque sia la linea in oggetto, le etichette di Chateau du Chatelard sono in grado di rivelare le diverse sfaccettature del Beaujolais.

Altre informazioni

Anno fondazione
1955
Ettari vitati
28
Indirizzo
307 rue du Châtelard - 69200 - Lancié (France)
I vini della Borgogna di Chateau Chatelard