Consegna gratuita oltre i 59,90€
Consegna in Italia in 1 - 3 giorni lavorativi | gratuita oltre i 59,90€ | Callmewine è ora Carbon Neutral!

Cogno Elvio

Come tenere alto il nome delle Langhe? Eccellenza qualitativa e rinascita di vecchie varietà
Regione Piemonte (Italia)
Anno Fondazione 1991
Ettari vitati 15
Produzione annuale 120.000 bt
Indirizzo Via Ravera, 2 - Novello (CN)
https://cdn.shopify.com/s/files/1/0650/4356/2708/articles/brands_10509_cogno-elvio_138_af4f070b-fd3f-4995-88f2-10e597e1528d.jpg?v=1709220485

La cantina Elvio Cogno si trova a Novello, comune della zona del Barolo che la famiglia Cogno si impegna a valorizzare attraverso una produzione strettamente legata alle Langhe e alle sue eccellenze enoiche. Elvio Cogno iniziò a maturare l’idea di produrre vino mentre lavorava al Ristorante dell’Angelo a La Morra, con l’intenzione di raccogliere la tradizione di famiglia, che coltivava la vite per passione, trasformandola in un’attività commerciale. Negli anni ’50 del secolo scorso Elvio lasciò così la ristorazione e iniziò a collaborare con la cantina Marcarini per realizzare vini di alta qualità, imbottigliando il primo Barolo con la storica annata 1961. Tre anni più tardi il produttore fu tra i primi a commercializzare un Barolo con il nome della vigna di provenienza: Brunate, configurandosi come un pioniere delle moderne Menzioni Geografiche Aggiuntive. Il 1990 segnò poi un passaggio importantissimo, quando Elvio decise di produrre in maniera totalmente indipendente dopo aver acquisito la Cascina Nuova in località Ravera, a Novello. Nel 1996 il produttore lasciò le redini della tenuta al genero Valter Fissore e alla figlia Nadia Cogno, i quali proseguirono il lavoro di ampliamento del parco vigneti e di ammodernamento delle attrezzature consacrando definitivamente la cantina come una delle realtà più importanti di tutto il territorio di Novello.

La tenuta Elvio Cogno conta 15 ettari di vigneti, condotti a regime biologico e dedicati alle tradizionali varietà langarole Nebbiolo, Barbera, Dolcetto e Nascetta. Tra le pratiche agronomiche adottate figurano il sovescio con piante erbacee, le concimazioni organiche da humus di lombrico e l’impiego di oli essenziali e microcristalli in sostituzione di fertilizzanti, antiparassitari e anticrittogramici. I suoli su cui crescono le uve si trovano a un’altitudine di circa 380 metri sul livello del mare e risultano particolarmente ricchi di argilla e calcare, nonché di elementi minerali. L’approccio enologico è di stampo tradizionale, basato su lunghe fermentazioni spontanee in vasche di acciaio inox, lente estrazioni e prolungati invecchiamenti in botti grandi di rovere di Slavonia.

La gamma di etichette della cantina Elvio Cogno vede il Barolo protagonista, interpretato con i cru Ravera ‘Vigna Elena’, Ravera ‘Bricco di Pernice’, Ravera e ‘Cascina Nuova’. Eccellente anche la qualità del resto della selezione, con una menzione speciale per la Barbera d’Alba ‘Pre-Phylloxera’, prodotta a partire da viti di oltre 100 anni di età coltivate senza innesto.

Dallo stesso produttore
97 -@@-7-Robert Parker
2 -@@-1-Gambero Rosso
95 -@@-9-James Suckling
97 -@@-8-Wine Spectator
140,00 
2 -@@-1-Gambero Rosso
3 -@@-2-Vitae AIS
91 -@@-7-Robert Parker
91 -@@-8-Wine Spectator
20,00 
2 -@@-1-Gambero Rosso
90 -@@-9-James Suckling
3 -@@-2-Vitae AIS
25,00