Consegna gratuita oltre i 59,90€
Consegna in Italia in 1 - 3 giorni lavorativi | gratuita oltre i 59,90€ | Callmewine è ora Carbon Neutral!
image
Consigliato da Callmewine

Domaine de la Grosse Pierre

L’interpretazione genuina del cru di Chiroubles… e non solo
Regione Borgogna (Francia)
Anno fondazione 1960
Ettari vitati 9
Indirizzo 409 Rte de la Grosse Pierre - 69115 Chiroubles (FR)

All’interno del comune di Chiroubles, nell’omonimo cru del Beaujolais, opera il Domaine de la Grosse Pierre, un esempio di genuina sostenibilità in uno dei territori vinicoli più in fermento in tempi recenti. Il Domaine è stato fondato negli anni ’60 da Georges Passot, al quale nel 1979 sono succeduti Alain e Veronique che a loro volta hanno passato il testimone alla figlia Pauline nel 2018, di ritorno da una serie di esperienze come sommelier in Francia e all’estero. Caposaldo della filosofia produttiva di Pauline è quello di esprimere l’essenza più intima e pura del terroir attraverso un approccio appassionato e genuino.

Domaine de la Grosse Pierre comprende 9 ettari di vigneti localizzati prevalentemente nel cru di Chiroubles, con una piccola superficie che rientra anche nei cru di Fleurie e Morgon. Qui, è il vitigno tradizionale Gamay che regna incontrastato, allevato dalla tenuta secondo i principi dell’agricoltura biologica. Le vigne, costituite da vecchi ceppi che arrivano anche a 80 anni di età, sono impiantate su terreni costituiti da granito rosa, localizzati a un’altitudine compresa tra i 300 e i 540 metri sul livello del mare con esposizione da sud-ovest a est. In cantina, le uve raccolte a mano vengono vinificate a grappolo intero con la fermentazione alcolica che occorre spontaneamente grazie all’intervento dei soli lieviti indigeni a temperatura controllata, mai superiore ai 25 °C. Il processo fermentativo si accompagna a 8-14 giorni di macerazione semi-carbonica, durante i quali vengono eseguiti delicati rimontaggi. Durante la vinificazione non vengono poi impiegati additivi o coadiuvanti enologici, inclusa la solforosa, e la fermentazione alcolica è sempre seguita da quella malolattica, anch’essa spontanea. Terminati i decorsi fermentativi la massa è posta a invecchiare per circa un anno in vasche di acciaio, tini di cemento o botti di rovere.

La selezione del Domaine de la Grosse Pierre include gli importanti cru di Chiroubles, Fleurie e Morgon, tra le espressioni più pregiate di tutto il Beaujolais. Dovendo citarne uno, il Chiroubles ‘Grille-Midi’ è da annoverare tra le etichette più rappresentative per il Domaine.

I vini di Domaine de la Grosse Pierre