Domaine de la Tour

Il ritorno al passato tramite gli strepitosi Chablis del Domaine

Il Domaine de la Tour può vantare antiche origini e oggi rappresenta un‘interessante realtà del panorama della prestigiosa denominazione di Chablis. Il Domaine è stato fondato nel lontano 1820 con un nucleo iniziale di solo mezzo ettaro di vigna a Chitry. Nel corso del tempo è cresciuto lentamente con progressive acquisizioni di territori limitrofi, ma il vero salto di qualità è avvenuto dopo il 1960, con la decisione di espandere la presenza all’interno del territorio della denominazione Chablis piantando nuovi vigneti. L’ampliamento definitivo della proprietà è stato poi completato acquisendo 3 ettari coltivati nel Premier Cru di Montmains e nelle zone della Côte de Cuissy e Côte de Jouan.

Oggi il Domaine de la Tour si estende complessivamente su 15 ettari, con vigne nelle denominazioni Chablis Premier Cru, Chablis, Petit Chablis, Bourgogne Chitry Blanc e Bourgogne Aligoté. L’attenzione all’ambiente e al contesto naturale in cui sono immerse le vigne, ha condotto il Domaine ad abbandonare dal 2003 l’utilizzo di diserbo chimico in favore di una conduzione della vigna basso impatto. In campagna si applicano i principi della lotta integrata, con un utilizzo di trattamenti ridotti al minimo e solo in caso di assoluta necessità. Una scelta che va nella direzione di preservare il suolo, la sua naturale fertilità e biodiversità. Le vigne sono state piantate e gestite in modo da costringere le radici a scendere in profondità a cercare nutrimento, in modo che sopportare meglio lo stress idrico e avere più capacità di reazione alle situazioni climatiche sfavorevoli.

I vini del Domaine de la Tour, sono il frutto del desiderio di portare sempre in primo piano le caratteristiche del territorio attraverso il vitigno. La ricerca dell’eccellenza spinge a puntare tutto sulla vigna, in modo d’avere uve di alta qualità e dover poi operare poco in cantina, limitandosi ad assecondare la trasformazione del mosto in vino, con il minimo d’intervento enologico. Questo vale soprattutto per l’area di Chablis, che può contare su un territorio di straordinario valore. I suoli sono di matrice calcareo-argillosa, con un substrato roccioso costituito da banchi di calcare del Kimmeridge, ricco d’antichi fossili d’origine marina. La particolare composizione dei terreni e il clima freddo e continentale, conferiscono allo Chardonnay un profilo di estrema finezza, freschezza e mineralità.

Informazioni

Anno fondazione
1820
Ettari vitati
15
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
25.000 bt
Indirizzo
Domaine de la Tour, 3 Route de Monfort - 89800 Lignorelles, Francia
I vini del Domaine de la Tour