Farnese

Un nome che evoca secoli di storia d'Italia, di Papi e di Principi

E' molto difficile parlare di una cantina che porta un nome tanto altisonante, dietro il quale traspaiono secoli di storia d'Italia, di Papi e di Principi. La storia di Farnese si può far risalire al 1582, quando la principessa Margherita d’Austria, figlia dell’imperatore Carlo V e sposa di Ottavio Farnese, acquistò l’intera città di Ortona. Affascinata dall’aria salubre e dallo splendido panorama, decise subito di edificarvi un palazzo sul mare per trascorrere lunghi periodi di riposo e relax.

Fu lei stessa a dare grande impulso alla produzione di vini pregiati abruzzesi, facendoli conoscere ed apprezzare nei banchetti delle principali corti europee.

Oggi la cantina Farnese si conferma come una delle realtà più versatili e articolate dell’intero panorama abruzzese. La produzione è dominata in particolare dal "Folle" e dal "Cinque Autoctoni". Nei vini emerge chiaramente la tipicità delle Colline Teramane, che dona loro grande carattere ed eleganza.

Informazioni

Regione
Vini principali
Montepulciano, Sangiovese, Cabernet Sauvignon
Anno fondazione
1994
Ettari vitati
170
Produzione annua
9.500.000 bt
Enologo
Filippo Baccalaro, Marco Flacco
Indirizzo
Via dei Bastioni - Castello Caldora - 66026, Ortona (CH)
I vini di Farnese