Francesco Marra

Il calore mediterraneo dei vini salentini di Marra

La cantina Francesco Marra sorge nella zona del basso Salento leccese, nei pressi del piccolo comune di Ugento. Siamo nella terra calda e mediterranea della Puglia più meridionale, quasi sulla punta del tacco dello stivale dove si incrociano i due mari, lo Ionio e l’Adriatico. La cantina si estende su una superficie di 70 ettari, di cui 22 dedicati esclusivamente alle viti e la restante parte destinata alla coltivazione di ortaggi, cereali, legumi e soprattutto oliveti (ben 42 ettari con alberi anche secolari!). L’olio e il vino sono, infatti, considerati i protagonisti produttivi della cantina, così da candidarla come una vera e propria realtà agricola a 360 gradi. Nata nel recente 2003, ha deciso sin dal principio di adottare un approccio biologico che puntasse a salvaguardare la vitalità del territorio e il ciclo spontaneo della natura.

Francesco Marra coltiva nella sua tenuta due tipiche varietà autoctone a bacca rossa che simboleggiano queste terre: il Negroamaro e il Primitivo. Le viti, da dove germogliano queste uve, sono radicate sulle tipiche terre rosse aride della regione, che presentano un forte componente di ferro (che determina appunto la colorazione rossastra), argilla e potassio, con bassa presenza di sostanza organica. Il clima è caldo e siccitoso, in particolare durante la stagione estiva, rinfrescato dalle leggere brezze marine che si alzano dallo Jonio, a circa 10 km di distanza. La presenza di un sole ardente e intenso permette ai grappoli di maturare lentamente e accumulare sostanza e zuccheri, a discapito dell’acqua. Le uve vengono selezionate a mano e raccolte in piccole cassette. In cantina vengono diraspate e il mosto viene fatto fermentare spontaneamente in tini di rovere da 15 hl per circa 10-15 giorni, con follature eseguite a mano con bastoni di legno di olivo. L’affinamento si protrae per circa un anno e al termine il vino viene imbottigliato senza aggiunta di solfiti.

I vini Marra respirano tutta la mediterraneità e il calore solare della Puglia. Risultano densi, saporiti, intensi e ricchi di sfumature marine, a sottolineare ancora il legame con il mare cristallino. La linea prevede solo rossi da monovitigno “nudi e crudi”, perché ottenuti semplicemente dalla natura.

Informazioni

Regione:
Vini principali
Primitivo, Negroamaro
Anno di fondazione
2003
Ettari vitati
23
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
5.000 bt
Indirizzo
Via Provinciale Ugento-Casarano - 73059 Ugento (LE)
I vini della cantina Marra