Hostomme

Champagne dal cuore della Cote Des Blancs

La famiglia Hostomme è presente a Chouilly, gran cru della Champagne nella Cote Des Blancs, fin dal XVI secolo, ma è solo alla fine del XIX secolo che Paul decide di abbandonare la poliagricoltura e di dedicarsi esclusivamente alla coltivazione della vite. Tra il 1880 e il 1910 una tragedia di dimensioni enormi si abbatte però su tutta l'Europa: la filossera, un terribile parassita che attacca le radici delle viti e le distrugge in breve tempo. Paul combatte con tutte le sue forze contro il terribile flagello, che vede anni di lavoro andare in fumo e, alla fine dell'epidemia, si adopera con tenacia e spirito di sacrificio per ripristinare i vigneti distrutti, avvalendosi della tecnica dell'innesto delle sue viti su piede americano, teoria elaborata dal Congresso internazionale di Bordeaux tenutosi nel 1881 contro la filossera.

Nel 1930 suo figlio Marcel elabora la prima cuvée che sarà commercializzata col marchio M. Hostomme. Sono vigneti particolari quelli della Cote Des Blancs, posti sulle pendici di colline che alla sommità sono coperte da boschi, con terreni argillosi che assicurano alle radici delle viti un drenaggio perfetto, giocando un ruolo regolatore molto importante per la maturazione delle uve.

L'amore sconfinato per la propria terra e l'orgoglio di appartenervi ha guidato la famiglia Hostomme a superare tutte le difficoltà e a fare sempre meglio: lo Champagne Hostomme è un'esplosione di profumi e di aromi da far girare la testa.

Informazioni

Regione:
Vini principali
Champagne
Anno di fondazione
Inizi 1500
Indirizzo
5 rue de l’Allée-51530 Chouilly
Gli champagne di Hostomme