Kristian Keber

Espressioni territoriali di una realtà di confine di un figlio d'arte

Kristian Keber è un figlio d’arte, che mastica i principi della viticoltura sin dalla giovane età. Figlio di Edi Keber, proprietario di una delle aziende più rappresentative del Collio Goriziano, Kristian, che ha frequentato l’Istituto Agrario Enologico di Cividale del Friuli, ha avuto in eredità dal nonno un vigneto di circa due ettari a Medana, in Slovenia, nella sottozona di Kozlink. Un luogo magico, di confine, in cui il paesaggio alterna boschi a vigneti, che crescono rigogliosi e ricchi. Kristian si dedica a una produzione fortemente territoriale, che segue i principi dell’agricoltura biodinamica per dare vita a sorsi autentici ed espressivi.

Il vigneto di proprietà di Kristian Keber ha una grandezza di poco inferiore ai due ettari, ed è situato a Medana, a poco meno di tre chilometri dalla casa paterna dove Kristian è cresciuto, a Cormons. In vigna le rese sono tenute volontariamente basse, per ottenere grappoli ricchi di proprietà, in grado di esprimere al meglio le caratteristiche di ciascun vitigno. I lavori seguono i principi dell’agricoltura biologica e biodinamica, facendo molta attenzione alle fasi lunari e utilizzando preparati come il corno letame. Le potature vengono effettuate seguendo il metodo Simonit. Tra i filari si coltivano varietà autoctone del territorio, Malvasia Istriana, Friulano e Ribolla Gialla, con viti che raggiungono i cinquant’anni d’età. In cantina le uve vengono lasciate fermentare spontaneamente, senza controllo della temperatura, con lieviti indigeni. In fase di imbottigliamento Kristian non effettua operazioni di filtrazione.

La cantina di Kristian Keber è una realtà produttiva giovane, di ottima prospettiva, che al momento si concentra su un'unica etichetta, il “Brda”, orange wine che, dopo la vinificazione, affronta una maturazione di due anni, per poi venire imbottigliato senza alcuna filtrazione. Particolare l’etichetta, che presenta sette lettere “k”, ognuna rappresentante un palo con due tralci, a cui si affiancano sagome umane che mimano il lavoro in vigna durante lo sviluppo delle quattro stagioni. Una bottiglia con cui Kristian conferma la bontà del percorso intrapreso, e che concretizza i primi frutti del suo sogno.

Informazioni

Regione
Vini principali
Bianco Brda
Anno fondazione
2012
Ettari vitati
1.7
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
2.000 bt
Enologo
Kristian Keber
Indirizzo
Plešivo, 11 - 5212 Dobrovo v Brdih (Slovenia)
I vini di Kristian Keber