La Marca di San Michele

Le Marche come ideale, la natura come espressione

La storia de La Marca di San Michele, una piccola e giovanissima cantina dei Castelli di Jesi, coincide con quella di tre giovani che hanno abbandonato la loro attività per dedicarsi totalmente, con dedizione e passione alla vitivinicoltura. Si tratta di Alessandro, Beatrice e Daniela: tre brillanti vignaioli che hanno abbracciato una filosofia produttiva basata sul rispetto della tradizione e dell’ambiente.

La cantina Marca di San Michele si trova sulle colline di Cupramontana, dove la tradizione vinicola risale al Medioevo, grazie all’attività dei monaci camaldolesi. Le vigne si estendono per 10 ettari e sono coltivate a regime biologico, eletto dai tre fondatori a vera e propria filosofia di vita: “rispettiamo la terra, seguiamo i suoi cicli naturali cercando di curare i suoi malumori, senza però propinarle intrugli chimici o pesticidi”.

I vini de La Marca di San Michele sono interpretazioni espressive ed affidabili del territorio, tutti di ispirazione naturale. L’attitudine poco interventista in cantina, l’uso di soli lieviti indigeni e la scelta di ridurre al minimo il contenuto di solforosa permettono una produzione che valorizzi ed esalti gli aromi primari delle uve e tutta la complessità naturale e spontanea del terroir. 

Informazioni

Regione
Vini principali
Verdicchio
Anno fondazione
2006
Ettari vitati
6
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
35.000 bt
Indirizzo
Via Torre, 13 - 60034 Cupramontana (AN)

"Il nostro obiettivo è quello di produrre un vino in cui queste terre si riconoscano e noi riconosciamo loro, che sia digeribile e facilmente abbinabile"

Alessandro, Beatrice e Daniela
I vini di La Marca di San Michele