Philip Lardot

Una storia di viaggi, esperienze ed amicizie

La cantina di Philip Lardot si trova nei pressi di Sankt Aldegund, nella regione tedesca della Mosella, da sempre patria di grandi vini bianchi e in particolare culla del vitigno Riesling, una delle uve più nobili ed enologicamente interessanti. Philip Lardot è cresciuto ad Amsterdam e ha cominciato a interessarsi al mondo del vino durante i suoi studi nel settore dell’hôtellerie. Proprio in questo periodo si è appassionato sempre di più all’argomento e ne ha approfondito la conoscenza. Nel 2013 ha iniziato a lavorare a Copenhagen presso un importatore di vini naturali, dove ha avuto la possibilità di affinare la sua passione e di entrare in contatto con molti produttori europei.

L’interesse per il mondo del vino ha condotto Philip Lardot a prendere parte a qualche vendemmia in Borgogna, poi in Mosella presso Clemens Bush e infine nella Loira. L’esperienza in Mosella segnerà il suo futuro. Si innamora immediatamente del territorio e dei suoi vini e nel 2015 decide di trasferirsi in Mosella per intraprendere il percorso della viticoltura. In questa regione della Germania la cultura della vite è stata introdotta dagli antichi romani, che fondarono sulle rive della Mosella la città di Augusta Treverorum, l’odierna Treveri. La presenza delle legioni romane a presidio dei possedimenti della Provincia della Gallia Belgica ebbe come conseguenza la coltivazione della vite e la produzione di vino per il fabbisogno dei legionari di stanza nelle terre germaniche.

La zona della Mosella si è rivelata da sempre particolarmente vocata per la vite. Il percorso tortuoso della Mosella e le sue ripide sponde, offrono ampie anse rivolte a sud, ideali per ospitare ripidi vigneti in splendide esposizioni soleggiate. La presenza del fiume, inoltre, funge da regolatore naturale delle temperature, mitigando quelle più fredde e consentendo un’ottima maturazione delle uve. I terreni sono particolarmente vocati, poveri e molto drenanti, fondamentalmente costituiti da pietre di ardesia, che di giorno accumulano calore, che poi restituiscono durante le fredde ore notturne. In questo particolare contesto pedoclimatico, si sono adattate molto bene le uve a bacca bianca e soprattutto il Riesling, vero vitigno principe della regione, in grado di donare vini intensi, eleganti e molto longevi.

Altre informazioni

Uve di proprietà
100%
Produzione annua
8000 bt
Indirizzo
Sankt Aldegund
I vini della cantina Philip Lardot