Rocca del Principe

Una piccola cantina artigianale che vi stupirà col suo ottimo Fiano di Avellino

La famiglia di Ettore Zarrella ha sempre prodotto uve e vino. Nel 1990 decise di sostituire il fiano con l’aglianico; solo successivamente, nel 2004, tornò sui suoi passi, scegliendo di imbottigliare le etichette lavorando quasi esclusivamente sul fiano.

Si tratta di una piccola cantina artigianale, la terza sorta nel piccolo comune di Lapio, il cui pregio è sicuramente la specializzazione e la volontà di allungare i tempi di uscita del bianco. La proprietà è suddivisa in cinque appezzamenti sparsi nel territorio comunale. Il primo, più consistente, è ad Arianello, su una terrazza collinare a 500 metri, piantato su suolo argilloso; i due poderi di contrada Lenze vedono un suolo sciolto , friabile, argilloso .

Altri due parcelle a Tognano presentano vecchi impianti a raggera. La prestazione sempre eccezionale del Fiano è una garanzia anche per il Taurasi, imbottigliato per la prima volta quest’anno.

Informazioni

Regione
Vini principali
Fiano di Avellino, Taurasi
Anno fondazione
2004
Ettari vitati
5
Uve di proprietà
90%
Produzione annua
23.000 bt
Enologo
Carmine Valentino
Indirizzo
Via Arianiello, 9 - Lapio (AV)

"Il punto di forza dell'azienda è una produzione dai tratti territoriali perfettamente definiti e che raggiunge sempre un altissimo livello qualitativo su tutta la linea"

Slowine 2020

I vini di Rocca del Principe