Saint Jean du Barroux

La natura nel vino accanto alla forte tradizione della Valle del Rodano

La cantina Saint Jean du Barroux si trova nel dipartimento della Valchiusa, regione di Provenza–Alpi –Costa Azzurra, in un idilliaco quadretto arroccato sulle pendici del Mont Ventoux. Qui Philippe Gimel ha coronato il suo sogno, inventando e costruendo la sua cantina partendo da zero. Dopo anni di studi da geologo, ha deciso di diplomarsi presso l’Istituto Nazionale di Enologia di Tolosa, per proseguire con vari apprendistati presso le migliori cantine della zona del Rodano.  Dopo una lunga ricerca, nel 2003 Philippe ha acquistato alcuni terreni adatti alla produzione vinicola, in una zona, però, meno legata al mondo enoico rispetto a quelle vicine, pertanto pienamente sdoganato dai dogmi tradizionali.

Philippe Gimel ha scelto fin da subito una filosofia biologica nella gestione di Saint Jean du Barroux, adattandovi i suoi 16 ettari di cui 4 coperti da alberi da frutto, foreste e piante in generale. Una tale biodiversità porta con sé il vantaggio di aumentare il numero di insetti all’interno del vigneto, contribuendo alla vita salutare delle piante. Nella parte bassa dei suoi vigneti, sotto il Mont Ventoux, egli alleva le varietà a bacca bianca verso valle, mentre quelle a bacca rossa, tra cui Grenache, Syrah, Cinsault e Carignan, a monte. La vendemmia avviene manualmente, con un’accurata selezione delle bacche che devono essere in salute e assolutamente mature. La fermentazione alcolica viene svolta dopo almeno una decina di giorni di macerazione e la fase di affinamento avviene in cemento per almeno due anni, regalandoci etichette dall’incredibile potenziale di invecchiamento.

Saint Jean du Barroux rappresenta una meravigliosa realtà incorruttibile. Philippe Gimel non interviene né in vigna né in cantina con elementi di natura tossica, non attua filtrazioni né artifici, con il preciso obiettivo di dare grande voce al proprio terroir in tutta la sua selvaggia purezza e piacevole naturalità. È proprio dalla qualità che Philippe vuole partire, quella delle sue bacche che, solo assumendo determinate caratteristiche, riescono a donare etichette di grande lustro per questa stupenda cantina, che nulla ha da invidiare alle concorrenti della valle del Rodano.

Informazioni

Vini principali
Grenache, Syrah, Carignan
Anno di fondazione
2003
Ettari vitati
16.5
Uve di proprietà
100%
Enologo
Philippe Gimel
Indirizzo
Croix de Florent, 1 Chemin des Métiers - 84340 Malaucène (Francia)
I vini della cantina Saint Jean du Barroux