Sieman

Le “sei mani” dei tre fratelli Filippi

Sieman è una piccola realtà del padovano che nasce dal sogno dei 3 giovani fratelli Filippi. Siemàn tradotto in dialetto veneto vuol dire “sei mani”, cioè quelle di Marco, Daniele e Andrea che, mossi dallo stessa passione per il vino e per la birra, nel 2013 hanno deciso di coronare il loro progetto in una vera e propria tenuta a Villaga, sui Colli Berici. Sieman è anche una dichiarazione d’intenti, perché quelle sei mani che si sporcano nella terra sono il simbolo più autentico dell’artigianalità. “Salvaguardare e rispettare il territorio” è il motto che portano avanti i tre vignaioli; infatti sin dall’inizio si è deciso di percorrere una via naturale, volta alla rivalorizzazione del territorio e al recupero di antiche varietà locali. Nel 2014 inizia la prima vendemmia e tre anni più tardi inizia anche la prima produzione artigianale di birra. Una realtà in continua crescita che già sorprendere ed emoziona per la libertà espressiva dei vini che produce e per il grande futuro che li attende.

La cantina Sieman si estende su 9 ettari situati tra le dolci colline della zona, circondate da boschi, oliveti e distese di campi. 4 ettari sono dedicati esclusivamente alle viti e adibiti con le varietà locali: Tai Rosso, Garganega, Pinot Bianco, Cabernet, Incrocio Manzoni e Sauvignon. I terreni su cui poggiano le viti, di età compresa tra i 5 o 40 anni, sono composte da argilla e limo con alta presenza di rocce calcaree e diversa percentuale di fossili marini. Site ad un’altitudine tra i 50 e 100 metri, sono allevate con la forma a guyot e doppio capovolto. Il lavoro rispettoso in vigna si traduce in cantina con un approccio molto sensibile e poco invasivo. Le fermentazioni sono catalizzate da lieviti indigeni e gli affinamenti avvengono in botti di legno di diversa misura, cemento oppure acciaio. Filtrazioni, chiarificazioni o aggiunte di prodotti esterni non sono tollerate da Sieman.

I vini Sieman sono estratti freschi ed espressivi delle campagne del padovano. Risultano deliziosi, affilati e di grande personalità, con un corpo snello e dissetante, dotati di una beva compulsiva e dissetante. Richiamano le antiche memoria contadine e sono tipiche e deliziose interpretazioni territoriali dei Colli Berici.

Informazioni

Regione:
Vini principali
Tai Rosso, Garganega, Incrocio Manzoni
Ettari vitati
4
Uve di proprietà
90%
Produzione annua
13.500 bt
Indirizzo
Siemàn, Via Croce Nera, 1 - 36021 Villaga (VI)
I vini della cantina Sieman