Tenuta di Sesta

Il Brunello di Castelnuovo dell'Abate che guarda al Monte Amiata

Un casale antico immerso in una delle zone più remote e prestigiose dell’areale di produzione del Montalcino: in Frazione Castelnuovo dell’Abate, tra il fiume Orcia e il Monte Amiata. La storia di Tenuta di Sesta inizia nel periodo che segna l’espansionismo del dominio senese nel territorio toscano e si lega precisamente nel 1850 alla famiglia Ciacci, ancora attualmente alla guida. Giuseppe presentò le prime etichette sul mercato nel 1966, inserendosi così nell’elenco delle aziende storiche del comprensorio ilcinese. Oggi è Giovanni, insieme ai figli Andrea e Francesca a supervisionare il presente e il futuro di Tenuta di Sesta, animato dalla stessa ambizione e dalla medesima cura agronomica del padre.

Tenuta di Sesta prende il nome da Pieve di Santa Maria in Sexta che sorge a margine di un’antica strada che in età etrusca fungeva da fondamentale via di comunicazione nella zona che collega Roselle a Chiusi. La terra di proprietà si estende su 200 ettari, tra bosco e seminativi, di cui 30 coltivati a vigneto, in un angolo di suggestiva bellezza paesaggistica e microclimatica. I venti freschi provenienti dal Monte Amiata, la vicinanza del fiume Orcia, il mare in lontananza, le altitudini tra i 280 e i 350 metri di altitudine, i suoli di origine eocenica, ricchi di scheletro, calcare e argilla: tutto questo concorre a dar vita a grappoli di Sangiovese perfettamente sani e maturi. La stessa qualità si riscontra nel vino finale che brilla di rara integrità, croccantezza del frutto e vena fresca e vibrante. In cantina si utilizzano da sempre botti di rovere di Slavonia di 30 ettolitri di capacità, capaci di alleggerire il tannino inizialmente graffiante dell’uva, senza in alcun modo edulcorare il sapore reale del liquido.

Le etichette realizzate da Tenuta di Sesta sono quelle tipiche del territorio di Montalcino, con Rosso, Brunello e Riserva di Brunello in primo piano, seguite da tagli di Sangiovese con varietà internazionali. Tutte le piante sono allevate con il cordone speronato ma, nonostante questo sistema sia facilmente meccanizzabile, Giovanni è rimasto fedele a un approccio agronomico e operativo manuale e rispettoso del naturale equilibrio della vite. Tenuta di Sesta ha il potere di realizzare quella magica trasposizione del paesaggio ilcinese nel calice, alleggerendo lo spirito del suo bevitore sognante sorso dopo sorso.

Informazioni

Regione
Vini principali
Rosso di Montalcino e Brunello di Montalcino
Anno fondazione
1850
Ettari vitati
30
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
150.000 bt
Enologo
Lorenzo Landi
Indirizzo
Località Sesta - 53024, Castelnuovo dell'Abate, Montalcino (SI)
I vini di Tenuta di Sesta