Consegna gratuita oltre i 59,90€
Consegna in Italia in 1 - 3 giorni lavorativi | gratuita oltre i 59,90€ | Callmewine è ora Carbon Neutral!

Tenute Rubino

Da contadini ad imprenditore, una falcata di coraggio
Regione Puglia (Italia)
Anno Fondazione 1999
Ettari vitati 281.9
Produzione annuale 800.000 bt
Indirizzo via Enrico Fermi, 50 72100 - Brindisi (BR)
https://cdn.shopify.com/s/files/1/0650/4356/2708/articles/brands_11275_tenute-rubino_389.jpg?v=1709220086

Fondata ufficialmente nel 2000, la realtà pugliese Tenute Rubino si propone come autentica valorizzatrice dell’enologia regionale, con le sue varietà autoctone e le sue pratiche tradizionali, pur mostrando grande apertura verso le moderne tecnologie. In realtà, le radici della cantina affondano negli anni ’80 del secolo scorso, periodo in cui Tommaso Rubino avviò un progetto viticolo con l’obiettivo di dare risalto al volto enoico della Puglia, acquistando terreni nell’entroterra di Brindisi e recuperando vitigni locali come il Susumaniello, all’epoca quasi dimenticato. La svolta arrivò nel 1999 quando, a seguito dell’ingresso nelle Tenute di Luigi Rubino, figlio di Tommaso, ebbe inizio la produzione vinicola, con le prime etichette che furono presentate l’anno seguente. L’intenzione di Luigi è quella di sviluppare l’opera avviata dal padre, forte del supporto della moglie Romita, responsabile dell’aspetto commerciale e della comunicazione. Oggi la proprietà conta cinque differenti tenute: Jaddico, Palombara, Uggìo, Punta Aquila e Marmorelle, ognuna studiata per la coltivazione di specifiche varietà.

Tenute Rubino conta oltre 280 ettari di vigneti di proprietà, interamente dedicati ai vitigni autoctoni Primitivo, Negroamaro, Verdeca, Alessano, Minutolo Bianco, Ottavianello e, soprattutto, Susumaniello. I suoli, così come le altitudini, variano a seconda della zona di provenienza delle uve, con terreni di medio impasto oppure a prevalente componente argillosa, sabbiosa, limosa o calcarea, spesso ricchi di scheletro. In cantina le fermentazioni avvengono in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata, solitamente con completo svolgimento della malolattica. Per la successiva fase di invecchiamento vengono adottati sempre contenitori in acciaio oppure botti di rovere francese di diversa tipologia e capienza.

L’ampia produzione di Tenute Rubino è composta da vini che ricalcano le caratteristiche del territorio e delle varietà di provenienza, esportati in oltre 20 Paesi di tutto il mondo, dagli Stati Uniti alla Nuova Zelanda, passando per Brasile, Cina e Giappone. All’interno della selezione spiccano senza ombra di dubbio i due cru aziendali: il ‘Torre Testa’ e il ‘Visellio’, rispettivamente un Susumaniello e un Primitivo.

Dallo stesso produttore
3 -@@-2-Vitae AIS
90 -@@-5-Veronelli
3 -@@-1-Gambero Rosso
11,50 
3 -@@-2-Vitae AIS
5 -@@-3-Bibenda
91 -@@-7-Robert Parker
2 -@@-1-Gambero Rosso
25,00