Thomas Niedermayr

Eccellenze dell’Alto Adige tra tradizione e sperimentazione

La tenuta Thomas Niedermayr si trova nei pressi di San Michele Appiano, nel cuore del vigneto dell’Oltradige. Le vigne sono condotte con un approccio che va oltre il protocollo dell’agricoltura biologica, nel pieno rispetto della natura, con l’intento di realizzare vini di grande purezza espressiva, autentici interpreti del territorio. Secondo la filosofia di Thomas Niedermayr tutto il processo produttivo nasce dal rispetto della terra, con la consapevolezza che solo su un suolo fertile e vitale possono nascere e crescere piante sane e resistenti. Un obiettivo perseguito salvaguardando la biodiversità in vigna, lasciando crescere erbe spontanee tra i filari, con anatre e galline che possono razzolare liberamente tra le vigne.

La tenuta aziendale Hof Gandberg si trova in zona collinare, a un’altitudine di circa 500-530 metri sul livello del mare e gode di un microclima particolarmente favorevole, grazie alla vicina presenza di un massiccio montuoso. Le temperature particolarmente fresche e con notevoli escursioni termiche, consentono maturazioni lente delle uve con aromi ricchi e intensi. Il clima e i terreni vocati offrono l’habitat ideale per realizzare vini di alta qualità, in grado di esprimere l’eccellenza della migliore tradizione altoatesina. Proprio la consapevolezza della ricchezza della natura, ha spinto Thomas Niedermayr a cercare nuove strade per realizzare una viticoltura che si potesse sviluppare in armonia con l’ecosistema.

I vigneti sono gestiti in regine di agricoltura biologica fin dagli anni ’80 da Rudolf Niedermayr, padre di Thomas, con una visione assolutamente pionieristica e con la convinzione che vini genuini possano nascere solo all’interno di un ambiente sano.  Nel 1991 la tenuta ha aderito anche all'associazione Bioland. Thomas ha cominciato ad occuparsi della proprietà di famiglia nel 2012 e ha continuato il lavoro seguendo il percorso tracciato dal padre. Sono stati così piantati due ettari di vitigni PIWI delle varietà: Solaris, Bronner, Sovignier Gris, Muscaris, Cabernet Cantor e Cabernet Cortis. Si tratta di viti che nascono da una serie d’incroci tra la vitis vinifera europea e viti selvatiche provenienti dall’Asia e dall’America, in modo da ottenere piante resistenti all’oidio e alla peronospora, che possono essere coltivate senza dover fare alcun tipo di trattamento. Una nuova frontiera della viticoltura.

Altre informazioni

Ettari vitati
5
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
35.000 bt
Indirizzo
Str. Castel Palù, 1 - 39057 - Appiano (BZ)

"Tipicità? Tradizione? Le varietà PIWI fanno sempre discutere. Fatto sta che al momento paiono la soluzione più sostenibile in viticoltura. Thomas Niedermayr ne è convinto, e ci sta aprendo gli occhi su tutto il potenziale di questi vitigni resistenti"

Guida Slowine 2022

I vini della cantina Thomas Niedermayr