Consegna gratuita oltre i 59,90€
Consegna in Italia in 1 - 3 giorni lavorativi | gratuita oltre i 59,90€ | Callmewine è ora Carbon Neutral!
Collio Bianco 'Klin' Primosic 2019
3 -@@-2-Vitae AIS
4 -@@-3-Bibenda
90 -@@-5-Veronelli

Collio Bianco 'Klin' Primosic 2019

Primosic

Il Collio Bianco "Klin" è un vino friulano di grande carattere e intensità, affinato per 24 mesi in botte. Al naso regala profumi intensi, complessi ed eleganti di fiori, spezie, frutta dolce e brezze marine. Al palato risulta equilibrato, morbido, fresco, cremoso e sapido, con un finale fruttato e tostato

Caratteristiche

Denominazione

Collio DOC

Vitigni

Sauvignon 50%, Chardonnay 20%, Ribolla Gialla 15%, Friulano 15%

Tipologia

Gradazione alcolica

14 %

Formato

Bottiglia 75 cl

Vinificazione

Pressatura soffice, fermentazione in caratelli di legno per 15-20 giorni terminando con malolattica già quasi completata

Affinamento

24 mesi in botte

Note addizionali

Contiene solfiti

DESCRIZIONE DEL COLLIO BIANCO 'KLIN' PRIMOSIC 2019

Il Klin di Primosic è un'espressione avvolgente e ricca, frutto di un classico uvaggio del Collio, che restituisce le doti di ogni varietale in maniera fedele. Quella della famiglia Primosic in relazione al Collio e alla viticoltura è una storia che affonda radici antiche, dato che sin dal 1950 si accosta il nome dei Primosic a vendite private di vino. Il vero e proprio imbottigliamento si ha nel 1964, quando Silvan decide di scommettere sulla qualità di zona e uve locali. Scommessa ampiamente vinta perchè da subito le sue "creature" riscuotono ampio successo. Tra i primi ad aderire al consorzio del Collio, Silvan è ancora alla guida della cantina di famiglia, affiancato oggi però dai nipoti Marko e Boris pronti a prenderne le redini. Espressioni eleganti e suadenti, che sanno soddisfare anche i palati più esigenti.

Il bianco Klin fa parte della linea riserva della famiglia Primosic, poichè proviene da una selezione delle migliori uve di Chardonnay, Sauvignon, Friulano e Ribolla Gialla. Uvaggio dunque, pratica ancestrale qui in zona, atta a fondere le migliori peculiarità dei vitigni locali bilanciandole. Impianti a guyot che poggiano su terreni marnoso-arenari, sono il preludio ad una cernita accurata dei grappoli che avviene manualmente e ad una pressatura soffice degli stessi, con fermentazione che avviene spontaneamente in caratelli di legno. Il liquido affina per 24 mesi in legno e viene imbottigliato senza filtrazione sterile.

Il vino Klin si palesa nel calice con un'ammaliante veste dorata e carica. Naso estremamente ricco e variegato, che spazia da sentori di biancospino e burro, tipici dello Chardonnay, a note esotiche e agrumate, merito invece dell'apporto del Sauvignon. Poi ancora effluvi minerali che salgono dal calice, tipici di un grande terroir. Sorso ampio e di grande suadenza, dotato di una ricchezza materica non indifferente ma sempre equilibrata da acidità e sale. Espressione di classe e distintiva.

Colore

Giallo dorato

Gusto

Equilibrato, morbido, fresco, cremoso, sapido, con finale fruttato e tostato

Profumo

Intenso, complesso ed elegante, con note floreali, spezie, frutta dolce e ricordi marini