Rosso Vino del Poggio

Il Rosso di Vino del Poggio è un vino rosso molto contadino e gastronomico. Nasce da uve rosse e viene vinificato in acciaio e in legno di rovere grande con lunga macerazione per estrarre tutto il succo. Speziato e invitante al naso, riempie il palato con tocco rustico, appagante, asciutto e speziato, contrassegnato da una grande piacevolezza di beva. Vino fatto come una volta con metodi artigianali

Caratteristiche

Vitigni
Uve a bacca rossa
Gradazione
12.0%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
Viti che hanno superato i 10 anni di età, radicate su un terreno argilloso e molto calcareo
Vinificazione
Fermentazione spontanea in acciaio, con macerazione prolungata, senza filtrazione e senza aggiunta di solforosa
Filosofia produttiva
Artigianali, Senza solfiti aggiunti o minimi, Lieviti indigeni,

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
16°-18°C
Quando aprire
Per apprezzare al meglio un vino artigianale, ti consigliamo di lasciarlo 'respirare' almeno 15-30 minuti prima di gustarlo
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini rossi leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Quando bere

Subito Giovani

Vino perfetto da bere subito

descrizione del Rosso del Poggio

Il Rosso del Poggio è uno struggente e fedele ritratto bucolico, dove emerge la pienezza di frutto e la trascinante freschezza delle uve rosse con cui viene realizzato. Andrea Cervini è uno dei custodi dei Colli Piacentini che seguendo l'orma e i consigli del pioniere locale Giulio Armani, enologo de La Stoppa e proprietario di Denavolo, ha deciso di dar vita a bottiglie senza compromessi e ad alta carica emotiva. Interpretazioni personali, ma consigliate a chi vuole bere "un vino agricolo" al cento per cento. Il vino Rosso del Poggio è ottenuta da uve rosse, provenienti da piante giovani e coltivate su suoli argilloso calcarei. In vigna non si utilizza nessuna sostanza chimica o di sintesi per preservare la sanità delle piante, con raccolta manuale delle uve e fermentazione che avviene spontaneamente in acciaio. Macerazioni molto lunghe per estrarre tutto il "buono" della buccia, poi affinamento prima dell'imbottigliamento senza chairifica, filtrazione o aggiunta di solforosa.

Il Rosso Del Poggio riempie il calice con la sua veste rubina scura, quasi impenetrabile. Già dalla prima olfazione si capisce di avere a che fare con un liquido carico espressivo e carico di personalità, dove emergono terra, cuoio, il sottobosco e i suoi frutti. Aderenza agricola nella più nobile delle accezioni, anche all'assaggio il vino non nasconde la sua rusticità e la sua materia scalpitante, guidata da una freschezza debordante e da un tannino scolpito, che ne suggerisce l'uso gastronomico. Uno dei migliori rapporti qualità-prezzo in assoluto.

Colore Rosso rubino

Profumo Rustico e speziato, con richiami di frutta rossa, sottobosco, olive e pepe nero

Gusto Morbido, asciutto, speziato, scorrevole e di buona freschezza

produttore: Vino del Poggio - Andrea Cervini

Vini principali
Barbera, blend di vitigni autoctoni
Enologo
Andrea Cervini
Indirizzo
Loc. Poggio Superiore di Statto - 29020 Travo (PC)

Perfetto da bere con

  • Uova e torte salate Uova e torte salate
  • Pasta sugo di carne Pasta sugo di carne
  • Affettati e Salumi Affettati e Salumi
  • Carne arrosto e grigliata Carne arrosto e grigliata
  • Pizza Pizza