Consegna gratuita oltre i 59,90€
Consegna in Italia in 1 - 3 giorni lavorativi | gratuita oltre i 59,90€ | Callmewine è ora Carbon Neutral!
Barolo Riserva 'Rocche dell'Annunziata' Paolo Scavino 2016
100 -@@-9-James Suckling
4 -@@-2-Vitae AIS
2 -@@-1-Gambero Rosso
5 -@@-3-Bibenda

Barolo Riserva 'Rocche dell'Annunziata' Paolo Scavino 2016

Scavino Paolo

Il Barolo Riserva 'Rocche dell'Annunziata' è un vino rosso di grande importanza ed eleganza di Paolo Scavino. È caratterizzato da un bouquet ammaliante in cui le note di frutti rossi, petali di rosa e violetta si fondono a un'intrigante vena speziata e a una leggera nota di tabacco dovuta al lungo e sapiente affinamento in legno. Un Barolo morbido e sofisticato al palato, per brindare alle occasioni importanti!

Caratteristiche

Denominazione

Barolo DOCG

Vitigni

Nebbiolo 100%

Tipologia

Gradazione alcolica

15 %

Formato

Bottiglia 75 cl

Affinamento

Lungo affinamento in botti di legno, seguito da affinamento in bottiglia

Filosofia produttiva

Vignaioli Indipendenti

Note addizionali

Contiene solfiti
Bottiglia da collezione, non soggetta a promozioni

DESCRIZIONE DEL BAROLO RISERVA 'ROCCHE DELL'ANNUNZIATA' PAOLO SCAVINO 2016

Il Barolo Riserva “Rocche dell’Annunziata” di Paolo Scavino nasce a Castiglione Falletto in provincia di Cuneo, cuore delle famose Langhe piemontesi. La cantina è stata fondata nel 1921 da Lorenzo Scavino e suo figlio Paolo che decisero di affiancare alle già presenti coltivazioni e all’allevamento anche la produzione vitivinicola. Nel 1950 all’età di 10 anni Enrico, figlio di Paolo, entra da giovanissimo nell’attività di famiglia, assorbendo la passione e la devozione per il lavoro di questa terra meravigliosa e promettente; dopo 60 anni di esperienza, ha deciso di investire nella coltivazione esclusiva del vitigno Nebbiolo che nelle Langhe esprime il meglio delle proprie potenzialità. Oggi le sue figlie Enrica ed Elisa sono la fiera quarta generazione al lavoro, un vulcano di novità e progetti per il futuro.

I vigneti del Barolo Riserva “Rocche dell’Annunziata” di Paolo Scavino si estendono nel prestigioso e storico “grand cru” di La Morra e furono piantati intorno al 1990. L’altitudine raggiunge circa i 385 metri sul livello del mare e l’esposizione è a sud / sud-est, ottimale, perché i filari ricevono con costanza i raggi solari, per uve dalla perfetta maturazione. Il suolo si presenta composto da pietra arenaria nello strato più profondo, mentre quello più superficiale è composto da sabbia biancastra con intermezzo di calcare; il clima è continentale con estati calde e afose e inverni rigidi, spesso interessati da fenomeni nevosi e gelate. La vendemmia è condotta manualmente; in cantina il mosto segue un lungo affinamento in legno per più di un anno e sosta in bottiglia per un anno.

Alla vista il colore del Barolo Riserva “Rocche dell’Annunziata” di Paolo Scavino appare di un rosso rubino intenso dai riflessi brillanti. Il bouquet di profumi ricordano la frutta a polpa rossa matura, note fiorate di petali di rosa e violetta in unione a erbe della macchia mediterranea e tabacco; al palato si dimostra corposo, morbido ed elegante con un tannino ben integrato alla beva. Perfetto in abbinamento con piatti a base di tagli di carne rossa tipici della tradizione piemontese, cacciagione locale e primi piatti conditi con sughi elaborati. Ottimo ambasciatore delle Langhe e ideale per occasioni speciali o ricorrenze in famiglia per gustare l’autenticità del vitigno Nebbiolo e le sue potenzialità più nascoste.

Colore

Rosso rubino intenso

Gusto

Corposo, morbido, intenso, di grande eleganza

Profumo

Note delicate di frutta rossa, petali di rosa e violetta accompagnate da una vena speziata, nuances di erbe mediterranee e tabacco