Francoise Bedel

La "grande dame" della biodinamica in Champagne, la passione per il Pinot Meunier

La “maison” Francoise Bedel & Fils ha sede a Cruttes-sur-Marne, un piccolo villaggio di circa 700 abitanti nel dipartimento dell’Aisne, proprio sul confine orientale della zona dello Champagne. Il Domaine è gestito dalla famiglia Bedel da tre generazioni, Vincent Desaubeau, ultimo erede ed attuale proprietario, ha assunto la conduzione dell’azienda nel 2003, subentrando alla madre che l’aveva guidata dal 1979. La filosofia aziendale è molto semplice e chiara: creare vini che rispecchino le caratteristiche del terroir da cui provengono gli uvaggi che li compongono; perciò dal 1998, fra i primi della regione, tutta la produzione avviene seguendo i metodi e la normativa della viticoltura biodinamica, nella continua ricerca di armonia e di equilibrio per la vigna e per il vino.

Negli 8,40 ettari di vigne, ripartiti in varie “parcelle” su entrambe le sponde della Marna, Vincent Desaubeau coltiva i tre vitigni classici dello Champagne: il Pinot Meunier (78%), lo Chardonnay (13%) e Pinot Noir (9%); queste vigne sono coltivate senza uso di diserbanti o concimi chimici e la produzione ha ottenuto la certificazione “Bio” Ecocert, che fra le altre norme impone l’obbligo di rispettare il calendario di Maria Thun per tutte le operazioni nella vigna e nella cantina e vieta l’uso di lieviti che non siano assolutamente indigeni.

Tutti gli Champagne prodotti hanno il marchio RM, che attesta che il vino è prodotto dai proprietari stessi delle vigne: Récoltant-Manipulant, lo Champagne “Entre ciel et terre” è un brut, cioè con dosaggio inferiore ai 15 grammi/litro di zucchero,ed è veramente di altissimo livello qualitativo, un meraviglioso assemblaggio di Pinot Meunier (80%) e di Pinot Noir (20%): un vino da non perdere.

Informazioni

Regione:
Vini principali
Champagne
Anno di fondazione
1979
Ettari vitati
85.0
Produzione annua
60000 bottiglie
Indirizzo
71 grande Rue - 02310 Crouttes-sur-Marne
Gli champagne di Francoise Bedel