La Monacesca

Grandi vini marchigiani: l'antico volto del Verdicchio di Matelica

La cantina La Monacesca sorge nel comune di Matelica, in provincia di Macerata. Si trova nell’alta Valle del Lesino, circondata da monti che inibiscono l’accesso delle brezze marine, originando un clima assolutamente unico e diverso da quello di tutto il resto della zona, con grandi escursioni termiche giornaliere e stagionali che se, dal punto di vista quantitativo, rendono difficile la produzione di uva, dal punto di vista qualitativo sono in grado di fornire uve di altissimo livello, da cui nascono vini buoni e territoriali.

La cantina La Monacesca deve il suo nome ad un piccolo nucleo di monaci farfensi che, nel X secolo, per sfuggire alle invasioni barbariche nell’Italia del Nord, si rifugiarono proprio in questa valle, costruendovi una chiesetta ed un convento che oggi, ben restaurati, fanno parte del borgo aziendale. Nel 1966 Casimiro Cifola rileva questo podere ed inizia ad impiantarvi viti: Verdicchio soprattutto. Nel 1973 il primo Verdicchio a marchio La Monacesca è immesso sul mercato e riscuote subito molto successo. Aldo, figlio di Casimiro, affianca il padre nella conduzione della cantina nel 1982 ed inizia l’impianto di altri vitigni quali il Sangiovese, il Merlot e lo Chardonnay. Oggi Aldo è una fucina di nuove idee e innovazioni, portando avanti l'attività familiare con passione e vivacità.

L'obiettivo della cantina La Monacesca è sempre stato quello di produrre vini unici, dai profumi e dai sapori d'altri tempi, che sapessero raccontare la magia di una terra ricca di storia e di tradizione. L'antica espressione di Matelica risplende con vivacità e grande dinamismo nel bicchiere, all'olfatto e nel palato, regalando sensazioni uniche e appaganti.

Informazioni

Regione
Vini principali
Verdicchio
Anno fondazione
1966
Ettari vitati
30
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
160.000 bt
Indirizzo
Contrada Monacesca - 62024 Matelica (Macerata)

 

 

"Un calice di Verdicchio Monacesca racchiude il vitigno, il territorio, uno stile e soprattutto non perde mai di vista l'eleganza che un vino deve avere"

Guida Slowine 2016
I vini di La Monacesca