Olianas

Anima toscana e selvaggia natura sarda, nuove espressioni del vino artigianale

La cantina Olianas è una giovane realtà sarda insediata nella regione del Sarcidano, una zona dell’isola particolarmente vocata per la viticoltura. Il progetto è nato nel 2000 dal fortunato incontro tra Stefano Casadei, produttore toscano e Artemio Olianas. I due hanno trovato subito molte similitudini nel modo d’interpretare il lavoro del viticoltore e hanno dato vita a una tenuta che si basa sui principi del rispetto dell’ecosistema ambientale e della ricerca della qualità senza compromessi. L’intento è stato chiaro fin da subito: produrre espressioni schiette e genuine, ispirate alla tradizione, realizzate seguendo i principi biologici e della sostenibilità ambientale, in modo da evitare ogni sfruttamento delle risorse del suolo.

La tenuta si estende complessivamente su circa 25 ettari, che si trovano nel cuore del Sarcidano, un’area tra Campidano, Marmilla e Barbagia, a circa 60 chilometri a nord di Cagliari. I vigneti sono gestiti seguendo la filosofia Biointegrale, ovvero un approccio al mondo agricolo basato sulla tutela dell’ambiente attraverso l’utilizzo di pratiche biodinamiche ed energie rinnovabili. Sono esclusi tutti i trattamenti con prodotti chimici e si mantiene la naturale vitalità del suolo, cercando di favorire la biodiversità tra i filari, utilizzando per la lavorazione della terra i cavalli, per non compattare i terreni con mezzi agricoli pesanti. Un modo di considerare la coltivazione della vite come parte di un ecosistema armonioso e sostenibile.

Le vigne Olianas sono coltivate a un’altitudine di circa 370 metri sul livello del mare, su terreni di medio impasto, con un’abbondante componente sabbiosa e di scheletro, che li rendono molto drenanti e adatti alle vite. Il clima è caldo e siccitoso, mitigato dai venti che scendono dai rilievi montuosi del Gennargentu, capaci di creare notevoli escursioni termiche tra le temperature del giorno e della notte e di mantenere i grappoli sempre asciutti e sani. Le uve a bacca rossa sono coltivate su due tipi di suoli. Il Cannonau e il Bovale sono stati piantati su terreni argillosi e sabbiosi piuttosto profondi, che donano vini intensi e concentrati. Il Carignano e alcune vigne di Cannonau, si trovano su terreni più sabbiosi, che regalano vini più fruttati e freschi. Per le uve a bacca bianca, Vermentino e Nasco, sono state scelte terre di sabbie e marne arenacee, che connotano i vini Olianas con un profilo di grande eleganza e finezza.

Informazioni

Regione
Anno fondazione
2000
Ettari vitati
23
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
170.000 bt
Enologo
Stefano Casadei, Alfredo Figus
Indirizzo
Olianas, Località Purruddu - 08030 Gergei (CA)
I vini di Olianas