Consegna gratuita oltre i 59,90€
Consegna in Italia in 1 - 3 giorni lavorativi | gratuita oltre i 59,90€ | Callmewine è ora Carbon Neutral!

Pievalta

Vini espressivi e territoriali: il volto biodinamico del Verdicchio
Regione Marche (Italia)
Anno fondazione 2002
Ettari vitati 32
Produzione annuale 150.000 bt
Indirizzo Via Monteschiavo, 18 - 60030 Maiolati Spontini (AN)
Enologo Alessandro Fenino
https://cdn.shopify.com/s/files/1/0650/4356/2708/articles/brands_9755_pievalta_821.jpg?v=1709220938

Pievalta è una giovane e moderna cantina del territorio dei Castelli di Jesi, divenuta nel giro di pochi anni un virtuoso modello di vitivinicoltura biodinamica nelle Marche e prende nome dalla piccola pieve situata all’ingresso della proprietà. L’insegna nasce nel 2002 e la sua storia è legata al nome blasonato di Barone Pizzini: dalla Franciacorta, l’azienda spumantistica sceglie il territorio di Maiolati Spontini, in provincia di Ancona, per avviare un nuovo capitolo enologico. La direzione del progetto viene affidata ad Alessandro Fenino, enologo che ha fatto esperienza di diverse vendemmie in quel di Provaglio d’Iseo, affiancato dall’agronomo Pierluigi Donna e dall’enologo Sergio Paolucci. Questa nuova responsabilità si trasforma presto in una scelta di vita: Alessandro lascia la propria casa di Milano per trasferirsi definitivamente nelle Marche ed imprimere a questa realtà la sua personale visione, incentrata sulla sensibilità nei confronti dell’ambiente naturale. Nel 2008 viene raggiunto da Silvia Loschi, sua collega in Franciacorta e ora compagna di vita: insieme hanno potuto allestire un’azienda che si occupa anche di ricettività e di collegamento con il territorio circostante.

La tenuta di Pievalta prende origine dai vigneti acquistati nel territorio di Maiolati Spontini, paese situato sui pendii del monte Schiavo, alcuni chilometri a sud-ovest di Jesi: le sette parcelle gestite singolarmente si trovano su terreni di natura argilloso-calcarea e sono impiantate per circa 14 ettari e mezzo a Verdicchio e 1,5 ettari di Montepulciano. I vigneti acquisiti successivamente, tutti dedicati al Verdicchio, si trovano sul comune di Montecarotto, 4 ettari e mezzo di arenaria e argilla in due parcelle, e lungo i due opposti versanti del monte Follonica: poco più di 5 ettari fanno capo al castello di San Paolo di Jesi, mentre altri 6 ettari, divisi in tre parcelle caratterizzate da forti pendenze, appartengono al castello di Cupramontana. I suoli sono qui molto antichi e devono la loro origine alle correnti marine, che hanno depositato grandi quantità di fossili all’interno di strati di marne, arenarie e calcare. La gestione in campo è stata da subito improntata ad un regime biologico, con uno spontaneo approdo, dal 2005, alla gestione biodinamica: nel 2008 Pievalta diviene la prima azienda biodinamica certificata nelle Marche.

Le etichette di Pievalta sono sostanzialmente dedicate al Verdicchio, con cui realizza due versioni di Classico Superiore, un Riserva Classico e uno spumante Metodo Classico. Le vinificazioni sono coerenti con la cura prestata alle viti, attraverso fermentazioni spontanee con i soli lieviti indigeni e tempi di maturazione sulle fecce fini senza forzature.

"Investimenti continui, studio e osservazione delle vigne, sostenibilità agronomica ed enologica senza estremismi: ecco a voi Pievalta e le ragioni del suo successo"

Guida Slowine 2023
I vini della cantina Pievalta
2 -@@-1-Gambero Rosso
4 -@@-3-Bibenda
13,90 
4 -@@-3-Bibenda
2 -@@-1-Gambero Rosso
3 -@@-2-Vitae AIS
13,50 
3 -@@-2-Vitae AIS
4 -@@-3-Bibenda
15,50 
3 -@@-2-Vitae AIS
4 -@@-3-Bibenda
2 -@@-1-Gambero Rosso
10,50 
4 -@@-3-Bibenda
3 -@@-2-Vitae AIS
32,00 
4 -@@-3-Bibenda
2 -@@-1-Gambero Rosso
3 -@@-2-Vitae AIS
2 -@@-6-Slowine
24,50 
1 -@@-6-Slowine
4 -@@-3-Bibenda
2 -@@-1-Gambero Rosso
3 -@@-2-Vitae AIS
10,50