Poggio Mandorlo

Grandi vini alle pendici del Monte Amiata

Poggio Mandorlo si trova a Seggiano, nel territorio dell’Alta Maremma che sale verso le pendici del Monte Amiata, all’interno della Denominazione Montecucco DOCG. È una giovane realtà che è stata creata nel 2001 da quattro amici: Roberto, Felice, Giuseppe e Fabio, che hanno deciso di dar vita al loro sogno e di cercare di valorizzare una terra dalle grandi potenzialità. La guida del progetto è stata affidata alla competenza e all’esperienza di Roberto Cipresso, uno degli enologi italiani più famosi al mondo, grazie anche a sue numerose consulenze internazionali. Oggi la direzione della parte enologica è affidata a Filippo Paoletti, grande conoscitore della Toscana e tra i migliori interpreti del Sangiovese, che lavora da molti anni con molte realtà della vicina area di Montalcino.

La tenuta è situata in un’area della Toscana particolarmente vocata, tra la Val d’Orcia, Montalcino, Sant’Antimo e il Monte Amiata. La proprietà si estende complessivamente su 38 ettari, di cui 12 vitati dedicati principalmente ai vitigni a bacca rossa Sangiovese, Merlot e Cabernet Franc e un ettaro destinato alla coltivazione dell’olivo, in particolare della pregiatissima cultivar autoctona Olivastra Seggianese, tra le migliori in assoluto della nostra penisola. Le vigne sono coltivate a un’altitudine di circa 400 metri sul livello del mare, all’interno di un contesto naturale ancora selvaggio e ricco di ampie aree boschive. Il clima è fresco e continentale, con notevoli escursioni termiche e una ventilazione costante, tutte condizioni che favoriscono una perfetta sanità dei grappoli e una maturazione lenta delle uve, con profili aromatici intensi ed eleganti.

I terreni sono di natura piuttosto complessa ed eterogenea, con una presenza di marne e scisti calcareo-argillosi nelle zone più basse e con suoli composti da galestro, quarzo e tufo salendo verso le altitudini più elevate. Le vigne di Merlot e Cabernet Franc sono state create con cloni francesi provenienti da Saint-Émilion, mentre il Sangiovese viene direttamente dall’area di Montalcino. La cantina è stata progettata per essere inserita all’interno del contesto ambientale in modo armonioso e con un impatto minimo sul paesaggio. È strutturata su tre livelli, segue il profilo naturale della collina ed è stata costruita con pietre locali recuperate durante la sistemazione delle vigne. I vini sono caratterizzati da finezza, eleganza e sono sempre connotati da una notevole freschezza, tipica del terroir.

Altre informazioni

Regione
Anno fondazione
2001
Ettari vitati
12
Produzione annua
55.000 bt
Enologo
Filippo Paoletti
Indirizzo
Poggio Mandorl Società Agr. Srl, Località Ansidonia, 58038 - Seggiano (GR)
I vini di Poggio Mandorlo