'Satrico' Casale del Giglio 2021

Il "Satrico" è un vino bianco del Lazio dal timbro fresco e piacevolmente aromatico, prodotto da un blend di uve Chardonnay, Sauvignon e Trebbiano Giallo. L'affinamento in solo acciaio per alcuni mesi mette in risalto le note fragranti dell'uva, con piacevoli sentori di agrumi, fiori bianchi, foglia di pomodoro e una cornice minerale. Il sorso è agile, beverino ed elegante, dall'allungo salino e minerale

7,40 € 9,50 € - 22%
Disponibilità immediata

Caratteristiche

Denominazione

Lazio IGT

Vitigni

Chardonnay 40%, Sauvignon 40%, Trebbiano Giallo 20%

Tipologia

Vini Bianchi

Regione

Lazio (Italia)

Gradazione alcolica

13.0%

Formato

Bottiglia 75 cl

Vinificazione

Pressatura soffice e lenta fermentazione alcolica a temperatura controllata per 7-8 giorni in vasche d'acciaio

Affinamento

Alcuni mesi in acciaio

Note aggiuntive

Contiene solfiti

Premi e riconoscimenti

Luca Maroni
2021
95 / 100
Veronelli
2020
90 / 100

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
8°-10°C
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini bianchi leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Quando bere

Subito Giovani

Perfetto da bere subito

DESCRIZIONE DEL VINO BIANCO SATRICO' CASALE DEL GIGLIO 2021

Il “Satrico” della cantina laziale Casale del Giglio è un’etichetta dal profilo fruttato e delicatamente aromatico. È un bianco dal carattere internazionale, realizzato con un assemblaggio dei due vitigni a bacca bianca francesi più famosi e diffusi al mondo, uniti a del Trebbiano giallo. Lo Chardonnay dona eleganza e ricchezza fruttata, il Sauvignon Blanc conferisce sottili sfumature vegetali e il Trebbiano completa il blend con vivace freschezza. Il nome in etichetta deriva da “Satricum”, un’antica città del Lazio situata lungo il corso del fiume Astura, nei pressi dell’area occupata dall’odierna Latina. Un richiamo al passato, che vuole simboleggiare l’antica tradizione e vocazione vitivincola della regione.

Il bianco “Satrico” nasce in una delle realtà più importanti del Lazio. Casale del Giglio è stata creata negli anni ’60, con il desiderio di valorizzare le terre dell’Agro Pontino. Si tratta di un territorio, che per composizione dei terreni e per il clima mediterraneo, sempre infrescato dalle brezze del mare, si è rivelato molto adatto alla viticoltura. Grazie a un accurato lavoro di zonazione, in ogni area della tenuta sono stati piantati i vitigni più adatti alle particolari condizioni pedoclimatiche. La vendemmia si svolge con un leggero anticipo, in modo da preservare la giusta freschezza. Al termine della pressatura soffice, si procede alla fermentazione in serbatoi d’acciaio a temperatura controllata. Prima dell’imbottigliamento, il vino matura per alcuni mesi in vasche d’acciaio.

Il vino “Satrico” di Casale del Giglio è un bianco giovane e fragrante, che si fa apprezzare proprio per il suo carattere di piacevole immediatezza. È particolarmente indicato da abbinare ad antipasti di pesce o di verdure o a primi piatti di mare dai sapori delicati. Alla vista si presenta con una veste luminosa color giallo paglierino. Intenso ed elegante, esprime profumi che ricordano fresche fragranze agrumate, scorza di cedro, pompelmo, aromi di frutta bianca matura, pesca, pera, cenni di erbe aromatiche, di erbe officinali dai ricordi balsamici. Al palato è di medio corpo, con una piacevole connotazione aromatica, un frutto ricco e maturo, percorso da una scia sapida che accompagna verso un finale armonioso, di grande freschezza minerale e buona persistenza.

Colore Giallo paglierino luminoso

Profumo Note di agrumi freschi, erbe aromatiche, tocchi vegetali e floreali, accenti marini e ricordi minerali

Gusto Fresco, piacevolmente aromatico, minerale e slanciato

produttore: Casale del Giglio

Vini principali
Bellone, Petit Mansang, Merlot, Petit Verdot, Syrah, Viognier
Anno fondazione
1967
Ettari vitati
164
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
1.707.000 bt
Enologo
Paolo Tiefenthaler
Indirizzo
Strada Cisterna-Nettuno, km 13 - 04100 Le Ferriere (LT)

Perfetto da bere con

  • Stuzzichini
  • Frittura di pesce
  • Pesce e crostacei al vapore
  • Antipasti caldi di pesce
  • Pesce alla griglia