Consegna gratuita oltre i 59,90€
Consegna in Italia in 1 - 3 giorni lavorativi | gratuita oltre i 59,90€ | Callmewine è ora Carbon Neutral!

Giangirolami Donato

L’espressione biologica dei Castelli Romani
Regione Lazio (Italia)
Anno Fondazione 1956
Ettari vitati 40
Produzione annuale 100.000 bt
Indirizzo Via del Cavaliere, 1414 - 04100 Borgo Montello (LT)
https://cdn.shopify.com/s/files/1/0650/4356/2708/articles/brands_11474_giangirolami-donato_755_273d536e-0e9e-45a3-9a7e-047bf0de062c.jpg?v=1709219961

Situata nell’Agro Pontino, circa 60 chilometri a sud di Roma, la realtà produttiva Donato Giangirolami produce vino da tre generazioni con uno sguardo attento verso la sostenibilità ambientale. La sede della cantina si trova a Borgo Montello, nei pressi di Latina, sebbene i vigneti siano distribuiti su tre differenti aree: due comprese nella zona di produzione dei Castelli Romani e una nella denominazione di Cori. La storia di questa tenuta laziale ebbe inizio nel 1957 nella pianura pontina, quando Dante Giangirolami acquistò 5 ettari di vigneti per produrre vino, in un territorio da poco tempo bonificato e per questo nuovo alla viticoltura. La passione per l’attività vinicola venne trasmessa da Dante al figlio Donato, il quale divenne un pioniere dell’agricoltura biologica nell’areale. Oggi Donato è affiancato dalle figlie Federica, Chiara e Laura, che rappresentano la terza generazione enoica della famiglia.

Nel proprio parco vigneti, che si estende su 40 ettari, la tenuta Donato Giangirolami alleva una combinazione di varietà locali e non, tra cui Grechetto, Malvasia Puntinata, Montepulciano, Nero Buono, Syrah, Chardonnay, Sauvignon Blanc, Viognier, Merlot, Petit Verdot e Cabernet Sauvignon. I filari sono condotti a regime biologico certificato, senza l’impiego di pesticidi e con minime lavorazioni meccaniche, mentre i suoli su cui crescono le viti sono prevalentemente argillosi, spesso con presenza di pozzolana o tufo sottostante. In cantina le uve bianche vengono dapprima sottoposte all’operazione di criomacerazione, seguita dalla pressatura sottovuoto e dalla fermentazione alcolica del mosto in vasche di acciaio inox a temperatura controllata. Nella medesima tipologia di contenitori vinari la massa resta a maturare per alcuni mesi sulle fecce fini. Anche le uve rosse vengono lavorate per lo più in acciaio, con completo svolgimento della fermentazione malolattica e talvolta con invecchiamenti in botti di legno.

La produzione della cantina Donato Giangirolami è assai variegata, caratterizzata in generale da vini bianchi profumati e rossi intensi. La gamma è poi completata da spumanti, rosati e vini da dessert, tutti vini di pregevole fattura.

Dallo stesso produttore
4 -@@-3-Bibenda
87 -@@-5-Veronelli
10,50 
87 -@@-5-Veronelli
3 -@@-2-Vitae AIS
2 -@@-1-Gambero Rosso
10,40 
88 -@@-5-Veronelli
10,20