Milazzo

Una storia di famiglia, che attraversa cinque generazioni, dà origine ai vini della cantina Milazzo

Milazzo è una cantina a conduzione famigliare, situata a Campobello di Licata, piccolo paese siculo fra Agrigento, Caltanisetta e Licata. Si tratta di una realtà radicata in questa parte della Sicilia meridionale, da cinque generazioni impegnata nella viticoltura. In particolare, fra gli anni ’70 e ’80, la cantina Milazzo è fra le prime a impegnarsi nella vinificazione dei vitigni autoctoni, rispolverando la tradizionale viticoltura isolana, senza dimenticarsi di attualizzare le pratiche di lavoro con sperimentazioni e innovazioni. Proprio grazie a questa visione Milazzo è stata una delle realtà pionieristiche nella spumantizzazione, affermandosi come la prima cantina produttrice di Metodo Classico in Sicilia. Oggi le redini sono tenute da Giuseppina Milazzo e Saverio Lo Leggio, coppia indissolubile che prosegue un percorso tracciato nel segno della valorizzazione delle tradizioni di famiglia, con un occhio rivolto al biologico e al principio di sostenibilità, cardini di una filosofia che vuole preservare l’ambiente per le generazioni future.

I vigneti della cantina Milazzo si estendono per circa 75 ettari, sparsi intorno a Campobello di Licata. Le parcelle sono più o meno tutte situate a un’altezza di 400 metri, su colline morfologicamente molto diverse fra loro, che presentano quindi ognuna un terroir particolare. Quello che accomuna i diversi appezzamenti è senza dubbio il clima, tipicamente mediterraneo, caratterizzato da un alternarsi di estati miti e inverni rigidi, dove le brezze leggere favoriscono un’ottima escursione termica fra il giorno e la notte. Tra i filari si coltivano vitigni a bacca bianca e rossa, con una predilezione per gli autoctoni come Inzolia, Catarratto, Nero d’Avola, Nerello Cappuccio e Perricone; l’unico internazionale è lo Chardonnay, presentato sia in versione ferma che spumantizzata. La filosofia di Milazzo è da sempre incentrata sulla conduzione biologica dei vigneti, certificata dal 2012, e sulla progressiva riduzione di emissione di gas serra in ogni fase della produzione. Grande attenzione viene poi posta alla potatura manuale e alla fittezza degli impianti, fattore fondamentale per ottenere vini strutturati, aromatici e adatti a reggere interessanti periodi di invecchiamento.

Ogni anno la cantina Milazzo realizza un’ampia gamma di prodotti, dove, accanto a bianchi e rossi di personalità e carattere, uno spazio notevole viene riservato alle bollicine, declinate con diverse espressioni di Metodo Classico dove è lo Chardonnay a recitare il ruolo di uva protagonista. Sul collo di quasi tutte le bottiglie prodotte campeggia una figura particolare, quella del martin pescatore, uccello acquatico di rara bellezza che, per sopravvivere e proliferare, necessita di ambienti incontaminati. Un simbolo importante per Milazzo, che, grazie a questo significato metaforico, garantisce ai consumatori la genuinità dei propri prodotti.

Altre informazioni

Regione
Anno fondazione
1979
Ettari vitati
75
Produzione annua
750.000 bt
Enologo
Giuseppe Notarbartolo
Indirizzo
Azienda Agricola G. Milazzo, Strada Statale 123 - 92023 Campobello di Licata (AG)
I vini della cantina Milazzo