Tenuta del Conte

Il volto femminile della Cirò Revolution

Tenuta del Conte è una realtà familiare con sede a Cirò Marina, area della costa jonica particolarmente vocata alla produzione della vite. La tenuta si estende su circa 15 ettari di vigneto, ai quali si aggiungono altri 2 ettari dedicati alla coltivazione di uliveti. La cantina è guidata dalla famiglia Parilla, che da quattro generazioni coltiva la terra nella bellissima Cirò. Mariangela, Giuseppe e Caterina sono i volti nuovi della Tenuta che hanno ereditato la passione e la grinta del padre Francesco. A partire dal 2004 la cantina decide di trasformarsi in un’azienda vitivinicola, vendendo i propri vini e rinunciando a conferire le uve ai produttori locali. Nel 2010 inizia a seguire i canoni del regime biologico in vigna, un primo grande passo verso la strada dell’artigianalità. Il 2011 è l’inizio della svolta di un nuovo percorso particolarmente voluto da Mariangela che, oltre a diventare mamma, trasforma la cantina in una realtà artigianale a 360 gradi. Mariangela decide così di puntare su una produzione sana e genuina, volta alla valorizzazione della terra e dei vitigni locali, in particolare il Gaglioppo, il Greco Bianco e una piccola parte di Trebbiano Toscano (presente da anni in queste terre). Diventa negli ultimi anni anche un’esponente della Cirò Revolution, al quale aderiscono alcuni esponenti del vino artigianale locale, un movimento rivoluzionario volto alla valorizzazione di un territorio fin troppo bistratto e alla realizzazione di vini genuini e territoriali, non più plasmati dal gusto internazionale.

Il territorio dove sorge la Tenuta del Conte è una vera perla del Mediterraneo. Ci troviamo a Cirò Marina, nel crotonese, una piccola cittadina che sorge sulle coste del Mar Jonio ed è protetta alle spalle dalle altezze della Sila. In questo luogo senza tempo, denominato dagli antichi Enotria, ovvero "terra del vino", si assiste da una vero e proprio capolavoro enologico. Le condizioni climatiche sembrano proprio scritte per la coltivazione, perchè la vicinanza del mare, l'influenza delle alte colline, i terreni aridi e le brezze mediterranee consentono una viticoltura di grande qualità. Le vigne Tenuta del Conte sorgono in questo contesto naturale, ricco di biodiversità, e sono coltivate senza ausilio di diserbanti e prodotti chimici. Alcune, risalenti al 1960-1965, sono state piantate da Francesco e sono divise in 4 parcelle (terre rosse, marinetto, almerìa, ponta) che crescono su terreni differenti, composti da argilla calcarea, argilla rossa o argilla bianca. Le fermentazioni avvengono spontaneamente con lieviti indigeni e non subiscono filtrazioni o processi invasivi. L’affinamento è svolto in acciaio e poi in bottiglia.

I vini della Tenuta del Conte hanno l’anima calabrese e sono schietti e genuini, mediterranei e solari, proprio come la loro terra. Sanno esprime la più autentiche note del territorio, condensandole in liquidi di grande aderenza territoriale. Rossi, bianchi e orange wine dal prezioso rapporto qualità/prezzo, perfetti per la tavola di tutti i giorni o per accompagnare piatti saporiti della cucina mediterranea. Come dice Marinagela: “Voglio che nella mia bottiglia ci sia il territorio di Cirò”.

Note aggiuntive

Regione
Anno fondazione
2011
Ettari vitati
15
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
27.000 bt
Enologo
Mariangela Parilla
Indirizzo
Tenuta del Conte, Via Tirone angolo, Via della Trinità - 88811 Cirò Marina (KR)
I vini di Tenuta del Conte