Monsupello

Vivacità e freschezza sulle colline dell'Oltrepò Pavese

Monsupello è una cantina storica e prestigiosa dell'Oltrepò Pavese, un territorio famoso da tempi immemorabili per la sua vocazione alla viticoltura, celebrato da autori greci e romani, nonché dallo scrittore Andrea Bacci, che nel 1550 nella sua opera "De naturali vinorum historia de vinis Italiae" descrisse le colline ddel territorio come "ubertosissime produttrici di vino".

La famiglia Boatti, alla guida di Monsupello, risiede 1893 nella località di Ca' del Tova, nel comune di Oliva Gessi, coltivando i vigneti di proprietà: nel 1914 con l'acquisto del podere "La Borla", situato nel comune di Torricella Verzate, dà un notevole impulso alla produzione di vino e inaugura la sede che, ancora oggi, sebbene ampliata e modificata, rimane il cuore pulsante della cantina. Ma sarà Carlo Boatti, con la sua intraprendenza e il suo coraggio, che nel 1959 darà nuovo impulso all'attività di famiglia acquistando altri vigneti nei territori circostanti, introducendo la coltivazione di nuovi vitigni accanto a quelli tradizionali, inaugurando un moderno impianto di vinificazione. 

I vini di Monsupello sono oggi conosciuti e apprezzati da un numero sempre più vasto di appassionati. Stiamo parlando di buoni spumanti prodotti secondo il Metodo Classico e di grandi interpretazioni dei vitigni tipici del territorio, come la Bonarda. Dalla passione e dall'entusiasmo degli eredi di Carlo Boatti nascono vini vivaci e ricchi di personalità, piacevoli e caratterizzati da uno stile originale che si è imposto come un modello per molti produttori del territorio.

Informazioni

Regione:
Vini principali
Spumante metodo classico, Bonarda
Anno di fondazione
1893
Ettari vitati
47.0
Uve di proprietà
100.0
Produzione annua
260000 bottiglie
Enologo
Marco bertelegni
Indirizzo
Via San Lazzaro, 5 - Torricella Verzate
I vini di Monsupello