'Terre Lontane' Librandi 2019

Il "Terre Lontane" è un vino rosato di grande freschezza e dalla beva semplice e delicata che nasce nel cuore della Sila da uve Gaglioppo e Cabernet Sauvignon. Dal manto rosato con riflessi ramati, svela un corpo snello, leggero e beverino, di guizzante freschezza e tensione salina, arricchito da un tipico bouquet di erbe mediterranee, soffi salmastri, piccoli frutti rossi e fragranze floreali

8,50 € Disponibilità immediata

Caratteristiche

Denominazione
Calabria IGT
Vitigni
Gaglioppo 70%, Cabernet Franc 30%
Regione
Gradazione
13.0%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
Su terreno argilloso e calcareo
Vinificazione
Fermentazione in acciaio e tecnica del salasso con breve macerazione
Affinamento
3 mesi in acciaio

Premi e riconoscimenti

Vitae AIS
2019
Gambero Rosso
2018
2 / 3
Veronelli
2018
88 / 100

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
6°-8°C
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini rosati leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Quando bere

Subito Giovani

Vino perfetto da bere subito

descrizione del Rosato Terre Lontane

Il “Terre Lontane” della cantina Librandi è la fusione tra uno dei più importanti vitigni calabresi, il Gaglioppo, e il Cabernet Franc, uva di origine francese che in tutto il territorio nazionale ha trovato interessanti interpretazioni. Le due varietà provengono da due diverse tenute appartenenti alla cantina: Critone e Rosaneti, dalla prima situata presso il comune di Strongoli proviene l’uva autoctona, mentre la seconda, tra i Comuni di Rocca di Neto e Casabona, è la culla del Cabernet Franc.

La storia del Librandi “Terre Lontane” parte innanzitutto dalla tipologia del terreno dove le uve di Gaglioppo e del Cabernet Franc crescono e ricevono nutrimenti: dalla composizione calcareo-argillosi vitigni traggono profitto riuscendo a donarci un rosato delicato e dalla grande freschezza. La vendemmia ha inizio durante la prima metà di settembre, in seguito il lavoro procede in cantina dove attraverso la tecnica del salasso si ottiene il rosato, tecnica che consiste nel prelevare dalla vasca di macerazione nella quale si sta preparando un vino rosso una certa quantità di mosto che poi verrà vinificata in bianco. Conclude il processo un affinamento in acciaio di circa 3 mesi.

Il “Terre Lontane” di Librandi riempie il bicchiere con un luminoso rosato che sfuma nella corona brillando di riflessi aranciati. Note di lampone e ribes rosso aprono il naso seguite dai classici profumi della macchina mediterranea contornata di nuance saline e timo. Una volta eseguito il primo sorso i protagonisti assoluti divengono la freschezza e la sapidità che rendono questo vino un vero e proprio piacere da bere e da gustare. La leggerezza e la delicatezza di questa unione tra Gaglioppo e Cabernet Franc richiamano in abbinamento pietanze come delicati primi e piatti a base di pesce, come ad esempio una frittura.

Colore Rosato luminoso con riflessi aranciati

Profumo Note di piccoli frutti rossi, richiami di macchia mediterranea, erbe aromatiche, finocchietto e ventate marine

Gusto Leggero, delicato, semplice e di grande freschezza e sapidità

produttore: Librandi

Vini principali
Cirò, Magliocco, Mantonico
Anno fondazione
1950
Ettari vitati
232
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
2.200.000 bt
Enologo
Donato Lanati
Indirizzo
SS 106 - C.da San Gennaro, 88811 - Cirò Marina (KR)

Perfetto da bere con

  • Antipasti caldi di pesce Antipasti caldi di pesce
  • Stuzzichini Stuzzichini
  • Frittura di pesce Frittura di pesce
  • Tartare di pesce Tartare di pesce
  • Risotto ai frutti di mare Risotto ai frutti di mare