Ca' de Pazzi

Follia, romanticismo e pop moderno: la nuova faccia della Franciacorta!

Ca’ de Pazzi come si può evincere dal nome, nasce da un momento di pazzia. Un progetto nuovo che ha origine dalla passione per il vino di due amici. Sono loro a dare vita a questo brand giovane e fresco che ha l’ambizione di rivolgersi a un pubblico fatto di loro coetanei, ai quali è giusto comunicare il vino in maniera più semplice, immediata e coinvolgente. In etichetta quindi campeggiano dei volti di animali dalle fattezze umane, una giraffa e un rinoceronte, con pipa e papillon, con cappello e occhiali: sono così belli da far venire voglia di comprarle solo per loro. In realtà anche il contenuto è all’altezza delle aspettative, prodotto in perfetto stile franciacortino, a partire dai principi del Metodo Classico. Le uve utilizzate sono quelle classiche della zona di Franciacorta, Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Nero e le versioni ad oggi presenti sul mercato sono il Satén e il Brut, realizzate in collaborazione con la cantina Girolamo Conforti, sita a Erbusco.

Il nome Ca’ de Pazzi non nasce solo dalla condivisa pazzia dei fondatori, ma l’ispirazione decisiva proviene dal celebre e immortale film del 1939 di Totò intitolato “Animali Pazzi”. Il loro progetto è un mix perfetto di follia, romanticismo e pop moderno: sono questi del resto gli strumenti ideali per arrivare a un pubblico sempre più ampio. Il loro fare innovativo e contemporaneo, si interfaccia sempre con metodi di produzione tradizionali e di alta qualità, le uve sono vendemmiate a mano intorno alla seconda settimana di agosto, dopo la pressatura soffice degli acini viene attivata la prima fermentazione, quella alcolica, in serbatoi di acciaio termoregolati e si procede poi all’assemblaggio dei vini base ottenuti per creare la cuvée perfetta. La seconda fermentazione avviene, come sancito dai principi del Metodo Classico, in bottiglia a contatto coi lieviti, per un periodo che va dai 18 ai 24 mesi.

Le bollicine di Franciacorta della cantina Ca’ de Pazzi sono spumanti che profumano di nuovo. Ideali da bere all’ora dell’aperitivo, con stuzzichini e chiacchiere in compagnia, all’inizio dei pasti insieme ad antipasti di mare a base di pesce affumicato, tartare e carpacci, ma anche insieme a un tagliere di formaggi freschi misti. Stufi dei soliti nomi, curiosi di assaggiare qualche etichetta nuova del territorio di Franciacorta, queste giovani e brillanti creazioni di Ca’ dei Pazzi, potrebbero fare senz’altro al caso vostro!

Informazioni

Regione:
Vini principali
Franciacorta
Anno di fondazione
2018
Indirizzo
Via Iseo 108 - 25030, Erbusco (BS)
Gli spumanti di Ca' de Pazzi