Falanghina La Sibilla 2019

La Falanghina firmata La Sibilla è un vino bianco fresco e minerale che proviene da viti a piede franco che affondando le radici sui tipici suoli di origine vulcanica dei Campi Flegrei. Dall'asseto succoso e delicato, dalla beva agile e scorrevole, dal corpo leggero e snello, si caratterizza per una piacevole e tipica nota minerale che arricchisce un bouquet ricco di agrumi, frutta bianca, sensazioni marine ed erbe mediterranee

9,40 € 10,50 € - 10% Disponibilità immediata

Caratteristiche

Denominazione
Campi Flegrei DOC
Vitigni
Falanghina 100%
Regione
Gradazione
12.0%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
Da viti a piede franco sui suoli di origine vulcanica, franco sabbiosi con presenza di ceneri e lapilli
Vinificazione
Fermentazione in acciaio a temperatura controllata
Affinamento
Alcuni mesi in acciaio

Premi e riconoscimenti

Veronelli
2018
90 / 100
Vitae AIS
2018
Slowine
2018

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
8°-10°C
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini bianchi leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Quando bere

Subito Giovani

Vino perfetto da bere subito

descrizione della Falanghina La Sibilla

La Falanghina della cantina La Sibilla è un vino prodotto interamente con questo antico vitigno di origine greca, coltivato ancora a piede franco grazie alla composizione vulcanica del terreno e ad un ecosistema che ha arginato i danni incalcolabili della filossera. La vite trae origine dal nome del palo che sostiene la pianta, la Phalange e una volta maturati i grappoli si presentano ben affusolati e dalla bellissima colorazione dorata. Sulle pendici della collina di Baia, immersi in un contesto storico archeologico di rara importanza, nascono grazie alle capacità di Vincenzo di Meo vini improntati sulla semplicità e sul rispetto della tradizione e del territorio.

La Sibilla lavora i vitigni di Falanghina ad un’altitudine dai 50 ai 150 metri sopra il livello del mare con esposizione sud-ovest, le uve prendono vigore e si nutrono del terreno di origine vulcanica caratterizzato da una forte presenza di ceneri e lapillie e intriso di sali minerali. Effettuata la vendemmia solo ed esclusivamente manualmente, il lavoro passa in cantina dove la vinificazione viene attesa all’interno di vasche d’acciaio a temperatura controllata a cui segue un affinamento sempre in tini dello stesso materiale per circa sei mesi sui lieviti.

La Falanghina La Sibilla si presenta al bicchiere con un vivace color giallo paglierino dai riflessi dorati, al naso note di macchia mediterranea e di erbe aromatiche, come la salvia e il timo, aprono il mosaico olfattivo che va a concludersi con note di frutta tropicale e pesca gialla su uno sfondo sapido, grazie all’origine vulcanica del terreno, e piacevolmente fresco. In bocca regna la coerenza con quanto percepito al naso, infatti freschezza e mineralità creano un sorso vibrante e teso, col grande pregio di non svanire subito ma capace di slanciarsi e persistere nell’allietare le papille.

Colore Giallo paglierino con riflessi dorati

Profumo Note di agrumi succosi, frutta bianca, mentuccia, erbe mediterranee, scie minerali e sapidi

Gusto Vibrante, croccante, minerale e molto fresco, dal corpo leggero e slanciato

produttore: La Sibilla

Vini principali
Falanghina e Piedirosso
Anno fondazione
1997
Ettari vitati
12
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
70.000 bt
Enologo
Vincenzo Di Meo
Indirizzo
Via Ottaviano Augusto, 19 - 80070 Bacoli (NA)

Perfetto da bere con

  • Antipasti caldi di pesce Antipasti caldi di pesce
  • Pasta sugo di verdure Pasta sugo di verdure
  • Formaggi freschi Formaggi freschi
  • Sushi e Sashimi Sushi e Sashimi
  • Pasta al pesce in bianco Pasta al pesce in bianco
Altri prodotti dello stesso produttore