Moscato d'Autunno Paolo Saracco 2018

Il Moscato d'Autunno è una celebre e ricca interpretazione di Moscato, ricca di aromi e di sostanza. L'esuberanza del vitigno aromatico raggiunge qui vette espressive: profumi di fiori d'arancio, pesca, erbe aromatiche e un gusto intenso, dolce, fruttato e persistente, bilanciato da una ricca freschezza

14,50 € Disponibilità immediata

Caratteristiche

Denominazione
Piemonte DOC
Vitigni
Moscato Bianco 100%
Regione
Gradazione
5.5%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vinificazione
Pressatura soffice, decantazione e stoccaggio del mosto a temperatura controllata; successiva fermentazione in autoclave a temperatura controllata
Filosofia produttiva
Vignaioli Indipendenti,

Premi e riconoscimenti

Vitae AIS
2017
James Suckling
2017
93 / 100
Robert Parker
2018
90 / 100
Gambero Rosso
2017
2 / 3

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
6°-8°C
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini frizzanti, il cui perlage si sviluppa senza bisogno di un calice con fondo a punta e i cui profumi non necessitano di un calice stretto per essere concentrati ed apprezzati

Quando bere

Quando bere

Subito Giovani

Vino perfetto da bere subito

descrizione del sommelier

Il Moscato è il simbolo più autentico della produzione di Paolo Saracco, autore di vini che toccano i vertici qualitativi di questa categoria tipicamente Piemontese, anche grazie alla grande vocazione del terroir d'origine collocato a un passo dalle vette alpine. L'azienda Saracco nasce all'inizio del Novecento grazie al bisnonno dell'attuale proprietario Paolo, entrato in possesso della casa colonica in cui aveva lavorato per anni. Con il passaggio generazionale, l'azienda viene affidata a Paolo Saracco che, nel 1985, decide di operare una rifunzionalizzazione della cantina, ponendo le basi per l'attuale crescita che oggi contraddistingue ogni fase produttiva.

Il grande attaccamento dei Saracco per la loro terra d'origine si riflette nella scelta di appezzamenti altamente predisposti per la produzione di Moscato, anche grazie all'alta quota e all'ottimale esposizione dei vigneti di Castiglione Tinella, Santo Stefano Belbo, Calosso e Castagnole Lanze. La vasta area a disposizione di Paolo Saracco permette di operare scelte vendemmiali accurate, bilanciando eventuali difficoltà di un vigneto in una certa annata con le migliori condizioni di un'altra parcella. Il risultato è pienamente visibile nel Moscato d'Autunno di Saracco, da tempo considerato come la punta di diamante della denominazione e il punto di riferimento per l'intera tipologia.

La forza del Moscato d'Autunno è proprio in un'approssimazione pressochè totale verso la perfezione, con note varietali portate verso l'estremo espressivo: si succedono così profonde note agrumate e di frutta candita, con freschi sentori finemente balsamici che anticipano una chiusura elegante dai ritorni aromatici vibranti. Per chi ama il genere, il Moscato d'Autunno è un passaggio obbligato, come un ritorno ai fondamentali di questa tipologia dolce che Saracco ha interpretato secondo precisione stilistica e aderenza alla tradizione territoriale.

Colore Giallo paglierino con riflessi verdognoli, dotato di un finissimo perlage

Profumo Intensi e piacevoli sentori di fiori d'arancio, di pesca e di timo

Gusto Elegante, intenso, persistente, con sensazioni dolci ben equilibrate dalla piacevole freschezza e dagli aromi fruttati tipici del Moscato

produttore: Saracco Paolo

Vini principali
Moscato
Anno fondazione
1900
Ettari vitati
45
Produzione annua
600.000 bt
Enologo
Paolo Saracco
Indirizzo
Via Circonvallazione, 6 - 12053 Castiglione Tinella (CN)

Perfetto da bere con

  • Panettone e Pandoro Panettone e Pandoro
  • Torte di frutta e crema Torte di frutta e crema
  • Dolci al cucchiaio Dolci al cucchiaio
  • Pasticceria secca o con la crema Pasticceria secca o con la crema
Altri prodotti dello stesso produttore